Sunday, Jul. 12, 2020

Poker Online

Scritto da:

|

il 29 Mag 2020

|

 

Matthew Ashton story: il mago delle varianti che grindava i freeroll e ha conquistato Las Vegas

Matthew Ashton story: il mago delle varianti che grindava i freeroll e ha conquistato Las Vegas

Area

Vuoi approfondire?

Matthew Ashton è uno dei talenti più brillanti della storia del poker mondiale nelle varianti e ha un’inizio di carriera originale e tutto da raccontare.

Il 31enne di Liverpool, laureato in Matematica alla Sheffield University, ha vinto poche settimane fa il suo quarto titolo SCOOP su PokerStars, dove è conosciuto da tempo con il nick “MUSTAFABET” .  Ha fatto suo l’evento $1.050 FLHE ed aveva già trionfato in passato nello Spring Championship of Online Poker nei tornei di H.O.R.S.E., Stud Hi-Lo e Razz.

Proprio la propensione per la matematica l’ha spinto verso il poker. “Quando ho iniziato, ero già piuttosto appassionato di giochi di strategia”, ricorda. “Ero ossessionato dai giochi di fantasy sport. Il calcolo delle probabilità era l’aspetto per il quale brillavo di più in matematica, per questo motivo il poker è stato perfetto per me fin dall’inizio.”

In Gran Bretagna è molto popolare per come è partita la sua carriera: nell’ultimo anno di scuola, ha mosso i primi passi nel texas hold’em grindando solo freeroll. Si è costruito un bankroll iniziale in questo modo. E’ stato uno dei pochi pro inglesi a non aver mai depositato su una room Lo racconta lui stesso in un’intervista al tabloid inglese Daily Mirror: “Un mio compagno di scuola giocava a poker ma in modalità play for fun su un vecchio sito FHM Poker, una skin del bookmaker Victor Chandler. Ho iniziato così: la mia passione infinita per Championship Manager (il genitore di Football Manager, ndr) si è trasferita sui tornei freeroll ed una volta che mi sono costruito il bankroll, ho iniziato a giocare real money”.

Si è dedicato ai tornei No Limit Hold’em, per passare al Pot Limit Omaha e agli 8-game.

La sua  propensione per i giochi di strategia si presta molto alle varianti: “Credo che chi ami giocare a scacchi o backgammon si orienti a sua volta verso i mixed games, più per il piacere di giocarli che non perché spinti dal denaro o dalla competizione”.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Nel 2013, a 25 anni, la consacrazione più importante a Las Vegas, nel torneo dei tornei, vincendo alle WSOP il $50.000 Poker Player Championship, l’high roller nel quale i professionisti si misuravano (parliamo al passato perché il format è cambiato) in 5 varianti differenti. Solo giocatori completi e tecnicamente forti possono primeggiare in un evento del genere. Per il prestigio è il braccialetto più importante che un giocatore possa vincere in carriera.

“Vincerlo ha significato molto per me, sia perché sono un giocatore di mixed games sia perché si tratta di uno dei tornei a cui viene riconosciuto maggior prestigio, conquistare un braccialetto era quello che desideravo di più nella mia carriera”.

L’inglese ha dimostrato tutto il suo valore anche negli high stakes online: su 91mila mani giocate ha vinto 1,3 milioni di dollari dal 2011 al 2018, risultando nella top 60 dei top winner di tutti i tempi ai livelli più alti, in particolare su Full Tilt e PokerStrs. Tra i migliori nel cash game online nei Mixed Games a livelli più “bassi” (25$/50$).

Se vuoi giocare i nostri freeroll esclusivi del Club del Poker puoi consultare qui il calendario completo e ottenere la password! Anche stasera ti attende tanto divertimento.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari