Tuesday, Sep. 29, 2020

Poker Live

Scritto da:

|

il 3 Ago 2020

|

 

IPO San Marino: la dura legge di Andrea Shehadeh nel day 2, in 36 sognano il titolo

IPO San Marino: la dura legge di Andrea Shehadeh nel day 2, in 36 sognano il titolo

Area

Vuoi approfondire?

L’IPO San Marino si accende lungo la strada che porta al day 3. E’ stata una domenica campale per l’Italian Poker Open che ha aperto la mattinata con il day 1D Speedy e poi nel pomeriggio ha scremato il field nel corso del day 2, passando per lo scoppio della bolla. Dei 756 paganti sono rimasti in 36 a contendersi il titolo di campione.

Davanti a tutti chiude uno scatenato Andrea Shehadeh che sogna il bis e prova la fuga. Impressionante davvero la facilità con cui quest’ultimo riesce a fare chips, nonostante gli assalti dei rivali. Insieme a lui, passano al day 3 altri volti noti, con Francesco Di Domenico e Christian Rotundo che provano a restare in scia al leader.

Oggi penultimo step per IPO San Marino con il gioco che si fermerà solo alla formazione del tavolo finale. Ci attende un’altra infinita discesa nella Repubblica del Titano.

In 157 per lo Speedy

La domenica dell’IPO San Marino si è aperta con il quarto ed ultimo flight di qualificazione. In 157 hanno versato 550 euro per il round turbo e così il numero totale dei paganti è salito a 756. Generato un montepremi di 348 mila euro che supera i 300 mila bigliettoni garantiti alla vigilia. 80 le posizioni “In the Money” e se il cash minimo è poco più di 1.300 euro, al futuro campione sono riservati 65.357€.

Dal day 1D sono 62 i giocatori che si assicurano il pass per il day 2, trascinati da uno scatenato Salem Issam, il quale brucia tutti nelle ultime mani e con 216 mila pezzi domina la scena. In tutto sono 216 i giocatori che torneranno poche ore dopo per lo start della seconda giornata, consapevoli di dover affrontare una lunga selezione prima dello scoppio della bolla.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Shehadeh sogna il bis

Nel tardo pomeriggio decolla il day 2 e solo a tarda notte il gioco si fermerà con 36 players qualificati per la terza giornata. Il passaggio dallo scoppio della bolla è come sempre la parte più emozionante di ogni torneo e anche IPO San Marino non si sottrae a questa tradizione.

Paga per tutti in 81° piazza Antonio Pugliese, il cui A-9 impatta su A-10 di un rivale e risulta l’ultimo giocatore a lasciare a mani vuote il torneo. A fine giornata il chipleader è Andrea Shehadeh che mette assieme 2.225.000 pezzi e sogna il bis di titoli.

Sulle sue tracce ci sono Francesco Di Domenico (1.980.000), Christian Rotundo (1.805.000), Salem Issam (1.700.000) e Fabio Mangano (1.160.000). Insieme a loro, rivedremo nel day 3 anche i vari Andrea Montanari (1.110.000), Diego Raimondi (1.100.000), Alessandro Picchierri (915.000), Riccardo Lombardi (400.000) e Luciano Frezza (370.000).

Carte in aria con il day 3 a partire dalle ore 14.00, con il livello 10.000-25.000 big blind ante 25.000.

La top 10 del count

  1. Andrea Shehadeh 2.225.000
  2. Francesco Di Domenico 1.980.000
  3. Christian Rotundo 1.805.000
  4. Salem Issam 1.700.000
  5. Adriano Bianco 1.670.000
  6. Daniele Grasso 1.400.000
  7. Xu Jiaquiang 1.330.000
  8. Giovanni Giudice 1.165.000
  9. Fabio Mangano 1.160.000
  10. Domenico Colombo 1.155.000

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari