Tuesday, Oct. 20, 2020

Poker Live

Scritto da:

|

il 3 Set 2020

|

 

Il Poker Live torna a correre negli USA: in 518 rispondono presente al Grand Falls

Il Poker Live torna a correre negli USA: in 518 rispondono presente al Grand Falls

Area

Vuoi approfondire?

Il poker live batte la paura della Pandemia. Almeno nei numeri e almeno nelle intenzione dei 518 players che hanno dato vita al primo grande evento dal vivo nel post lockdown. Un successo ben oltre ogni più rosea aspettativa, considerando che il Covid-19 non molla la presa negli USA.

Nonostante la curva crescente dei contagi, in mezzo a mille precauzioni, il main event del MSPT Grand Falls ha fatto il pieno di ingressi. A fronte di un buyin sostanzioso di 1.100 dollari. Insomma un bello spot contro la paura, anche se le attenzioni e le stesse norme basilari di precauzione non devono mai mancare.

Tre giorni di torneo, con le fiches che sono tornate a fare da colonna sonora all’interno del Casinò a Larchwood, nello Stato dell’Iowa. E ovviamente mascherina obbligatoria per tutti: giocatori, dealer, staff e media. Il primo campione del post lockdown è Mark Collins.

No Fear

Insomma i contagi saranno anche alti negli USA, ma la voglia di poker ha avuto la meglio. Il main event del MSPT Grand Falls a fronte di un buyin di 1.100 dollari, il garantito è stato fissato a 150.000 bigliettoni. Come detto è stato un successo in termine di numeri con 518 paganti e un prize pool che raggiunge il mezzo milione di dollari.

La zona premi è stata raggiunta da 60 players e se il cash minimo garantisce a tutti 2.500 dollari, il campione intasca la bellezza di 107.706$. Mascherine, Gel igienizzanti, carte nuove ogni cambio livello, divisori ai tavoli e quanto altro hanno dominato la scena al pari dei giocatori. La sicurezza prima di tutto.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Il Bis di Mark Collins

Per la seconda volta in carriera, il main event del MSPT finisce nelle mani di Mark Collins. Campione nel 2018, il 47enne di St. Louis una volta raggiunto il tavolo finale non ha fatto sconti, inseguendo il clamoroso bis. Se 24 mesi fa aveva intascato 102 mila dollari, questa volta nel ben mezzo di una pandemia si assicura un premio ancor più alto.

L’ultimo ad arrendersi al suo strapotere è stato Steve Wilkie. Partito con la metà delle chips rispetto al rivale, Wilkie ha cercato la rimonta, senza però trovare il bandolo della matassa per ribaltare la situazione. Nella mano conclusiva Steve ha mosso allin con Q-J e si è scoperto dominato dopo il call del futuro campione con K-J.

Il board 4-6-4-J-9 ha fatto calare il sipario sul primo evento live di una certa portanza nell’era post lockdown. Mark Collins a modo suo è nella storia del poker live, come il primo campione di una nuova epoca.

Il payout del tavolo finale

1 Mark Collins $107,706
2 Steve Wilkie $66,180
3 Kevin Berthelsen $47,691
4 Jason Reisdorfer $36,069
5 Thomas Sundling $27,052
6 Ricardo Eyzaguirre $20,539
7 Max Havlish $16,031
8 Jimmie Lucero $12,524
9 Stephen Cleghorn $9,518

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari