Tuesday, Sep. 29, 2020

Poker Online

Scritto da:

|

il 15 Set 2020

|

 

Reg Identikit – Mattia yowatchmewin Festa, grinder ambizioso con le idee chiare

Reg Identikit – Mattia yowatchmewin Festa, grinder ambizioso con le idee chiare

Area

Vuoi approfondire?

Non sono tanti i giocatori italiani che si divertono a trasmettere su Twitch in streaming le loro sessioni di poker online. E il 22enne campano Mattia ‘yowatchmewin’ Festa è sicuramente uno dei più seguiti e conosciuti.

Abbiamo allora avuto il piacere di fare quattro chiacchiere con il giovane Mattia in questo periodo in cui sono tornate prepotentemente le varie series online.

Ci siamo fatti spiegare da lui stesso la sua particolare storia personale, fatta di tante idee e tanta ambizione. Ecco a voi un riassunto tutto da leggere:

“Sono un sognatore con tante idee in testa e degli obiettivi da raggiungere. Fuori dal poker mi sono cimentato in diversi campi dopo la scuola. Io ho studiato al liceo linguistico, quindi conosco anche un po’ di francese e spagnolo oltre all’inglese.

Dopo il liceo iniziai una carriera da modello. Posavo con i miei capelli biondi ossigenati e tentai pure di sfondare negli USA tra New York e Los Angeles. Era però molto difficile farcela. Pensai anche di iscrivermi all’Università in California ma lasciai perdere e tornai in Italia.

Tra le altre cose iniziai a studiare il trading online. Ma mi sono reso conto che l’ambito delle opzioni binarie non era il massimo. Chiusi comunque in profit. Per qualche mese ho fatto poi l’agente di commercio. È stato un periodo negativissimo che per fortuna è passato velocemente”.

 

 

Arriviamo finalmente al poker: “Tre anni fa giocavo qualche partita tra amici, come fanno tutti. Con i soldi guadagnati nel lavoro ho comprato in seguito il corso di RaiseYourEdge e mi sono schierato ai tavoli con un roll di 300 euro precisi. Ogni tanto facevo ancora qualche shooting per arrotondare, ma ho abbandonato definitivamente anche quel mondo che mi innervosiva.

Mi sono dunque aperto il canale su Twitch dopo 4 o 5 mesi dall’inizio del mio grinding. Per me era un divertimento. Seguivo gli streamer del ‘punto com’ e mi piaceva molto l’ambiente che girava intorno a loro. Il canale è stato uno sfizio. Mi piace stare davanti alla telecamera e così sono praticamente cresciuto in questi due anni insieme ai miei spettatori.

Ancora oggi posso dire che cresciamo e impariamo insieme. Molti di loro mi chiedono coaching, ma io sono onesto e spiego che sono ancora in fase di studio. Il mio pubblico è mediamente giovane (sotto i 30 anni), però c’è anche una bella porzione di regular che mi segue e questo mi fa piacere. Con alcuni di loro siamo diventati amici e ci sentiamo online“.

 

Mattia con Lex Veldhuis

 

Parliamo di numeri: “Mi sono sempre posto obiettivi molto alti per la mia carriera da pokerista. Lo scorso anno mi ero posto di fare +15mila giocando ad ABI 4. Poi sono finito a dicembre a giocare ad ABI 30. Quasi tutto il mio profit del 2019 l’ho fatto su 888 che potevo definire tranquillamente la mia room preferita. Poi le cose sono un po’ cambiate.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Nel 2020 sono sceso ad ABI 15 per poi risalire al 25. Stavo a +30mila l’ultima volta che ho controllato e quindi conto di raggiungere agilmente i numeri che mi sono prefissato“.

Mattia quando si schiera ai tornei apre tanti tavoli: “Domenica per esempio avevo 22 tavoli aperti. Tuttavia penso di iniziare a giocarne un po’ in meno. Voglio stare largo con regole del bankroll management. Non vorrei dover scendere di livello“.

Va detto che Mattia abitualmente è schierato durante il giorno e non la sera: “La domenica ho sempre giocato di sera ma negli altri giorni ho sempre preferito farmi i tornei del pomeriggio. Spesso mi saltavo le series serali con pazienza, per due motivi. Ovvero la gestione del roll e la voglia di provare a condurre una vita normale insieme alla mia ragazza con la quale sto da tre anni. Senza fare orari assurdi la mattina posso allenarmi, studiare e fare una vita sana. Poi è chiaro che giocando solo i pomeridiani non potrei mai arrivare a 40mila euro annui“.

Diamo un’occhiata anche ai grafici di Mattia: “Nel 2020 ho swingato 7-8mila euro su 888. PokerStars è l’unica room dove risulto non sono in profit. Chiaramente lì l’ABI è più alto, il field più reggoso e c’è più varianza. Poi devo dire che sono stato molto sfortunato nel senso che per 10-12 volte mi sono trovato a ridosso di tavoli finali importanti e sono sempre uscito tra il 10° e l’8°. Anche lo scorso sabato per esempio mi son piazzato 9°.

C’è poi da considerare anche che SharkScope ha dei problemi a segnare le effettive vincite per colpa dei satelliti e delle taglie nei KO. Infatti se raggruppo tutti miei grafici qualche tempo fa mi dava un totale di +15mila che però non è veritiero. Comunque chi mi segue su Twitch sa benissimo quanto vinco o quanto perdo. Segno sempre tutto. Comunque non avrei nessuno motivo insomma per inventarmi o modificare i miei numeri“.

 

 

Mattia conta di proseguire in parallelo la sua carriera da grinder e da streamer, con tante altre cose in ballo. C’è per esempio il poker live che non disdegna affatto:

A marzo del 2019 portai la patch di 888 in una delle mie prime trasferte importanti. Mi piazzai 19esimo così a un Main event di Bucarest. Poi nell’estate successiva sono stato alle WSOP piazzando un paio di bandierine e conoscendo molti colleghi streamers a Las Vegas. No ho però un unico modello da seguire.

Recentemente sono stato al King’s di Rozvadov per una ventina di giorni. C’era tantissima gente nonostante il Covid. Solo noi italiani portavamo la mascherina“.

E nel futuro di Mattia cosa c’è in programma? Parecchie cose: “Mi piacerebbe tentare la strada del ‘punto com’ della quale ho già avuto un assaggio proprio a Rozvadov. Mi piacerebbe trasferirmi a Malta come tanti connazionali per fare il salto.

Inoltre ho molte idee chiare lontano dal poker. Mi interesso ai negozi online e ho in piedi un progetto di un canale Telegram attraverso il quale un bot suggerice delle surebet agli scommettitori“. Insomma, di sicuro sentiremo ancora parlare di Mattia Festa, per un motivo o per un altro. Intanto gli facciamo i migliori auguri per tutto.

 

Mattia con Chris Moneymaker

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari