Tuesday, Oct. 26, 2021

Poker Live

Scritto da:

|

il 23 Set 2021

|

 

WSOP 2021: dietro le quinte delle dirette streaming

WSOP 2021: dietro le quinte delle dirette streaming

Area

Vuoi approfondire?

Tra una settimana esatta inizia la nuova edizione delle World Series Of Poker.

Da casa potremo godere del gioco ai tavoli grazie alla copertura streaming di PokerGo: in programma, oltre alla classica copertura del Main Event WSOP, ci sono 24 tavoli finali con il braccialetto in palio.

Ma sul versante delle dirette quest’anno ci sono diverse novità. In una intervista al portale statunitense CardPlayer ne ha parlato il produttore Mori Eskandani.

 

I tavoli finali

Per iniziare, Eskandani ha rivelato che la copertura in diretta streaming dei tavoli finali sarà diversa dal solito perché inizierà da cinque left, per una ragione ben precisa:

“Con le WSOP siamo arrivati a questa conclusione per rendere ogni evento live più godibile dagli spettatori a casa. Gli stream di dieci ore di durata vengono visti interamente molto di rado, quindi volevamo convogliare il nostro tempo e le nostre energie per produrre uno stream più corto ma della miglior qualità possibile”.

Eskandani ha poi elencato gli ingredienti per uno streaming di qualità:

“A parte tutte le tecnologie all’avanguardia che usiamo per tenere traccia della azione… I giocatori, gli stakes e le carte che vengono servite giocano un grande ruolo sulla qualità. La produzione fa jackpot quando le carte sono calde e i giocatori reagiscono di conseguenza”.

Mori Eskandani

 

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Il ritorno di Kara

Per la copertura di questa edizione autunnale World Series, PokerGo piazzerà al commento le sue punte di diamante. Di volta in volta Lon McEachern, Norman Chad, Ali Nejad, David Tuchman e Jeff Platt  saranno affiancati alla parte tecnica da uno tra Antonio Esfandiari e Nick Schulman.

Le polemiche che avevano investito quest’ultimo due anni fa evidentemente sono acqua passata. Per il Main Event inoltre ci sarà un gradito ritorno:

“Antonio e Nick faranno da spalla ai commenti se non saranno impegnati a giocare gli eventi. Per la copertura del Main Event aspettiamo Kara Scott”.

 

La preparazione per il Main

Anche quest’anno il torneo più atteso delle World Series Of Poker, il Main Event da 10 mila dollari di buy-in, avrà una copertura straordinaria. Le dirette inizieranno al day1a del 4 novembre e andranno avanti fino alla proclamazione del vincitore il 17 novembre, con un unico day-off il 15 novembre prima della partenza del tavolo finale.

Lo sforzo per la produzione sarà immane:

“C’è una grossa differenza tra la copertura del Main Event e quella degli altri braccialetti. Nei tavoli finali di solito sappiamo chi sono i finalisti dalla notte prima. Ci possiamo preparare. Il Main Event invece consiste in centinaia di tavoli sparsi in più sale del Rio e la maggior parte dei giocatori sono dei perfetti sconosciuti. Il Main Event richiede un gruppo di lavoro più grande di cinque volte rispetto a un normale evento WSOP. Sono produzioni completamente differenti che richiedono un grado di preparazione molto diverso”.

Nonostante le tante novità, per Eskandani l’obiettivo resta solo uno anche quest’anno:

“La mia prima speranza, per ogni show di poker, è il divertimento degli spettatori. Abbiamo tutti bisogno di una pausa dopo i 18 mesi che abbiamo vissuto e quindi speriamo che gli streaming delle WSOP possano dare un po’ di sollievo. Come succede sempre per tutti i nostri show, speriamo anche che gli spettatori possano imparare qualcosa. Il poker può sembrare un gioco semplice ma c’è sempre qualcosa da imparare per migliorarsi”

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari