Monday, Aug. 19, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 19 Lug 2019

|

 

Nick Schulman silurato dal commento delle WSOP per una infelice battuta sul Main Event

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Nick Schulman silurato dal commento delle WSOP per una infelice battuta sul Main Event

Area

Vuoi approfondire?

È stata un’estate parecchio movimentata, fin qua, quella dell’americano Nick Schulman. Sia per i risultati ottenuti al tavolo che per altri motivi meno piacevoli…

Partiamo dalla cronaca strettamente pokeristica. A inizio luglio il pro 34enne ha conquistato il suo terzo braccialetto in carriera grazie all’evento #65 delle WSOP, un PLO Championship da 10.000 dollari di buy-in. Quella vittoria è stata uno delle sei bandierine piazzate da Schulman nella 50esima edizione delle Series.

Molti, però, conoscono Schulman anche per il suo lavoro a ESPN e PokerGO. Negli ultimi tre anni è stato la voce di queste emittenti insieme ad Ali Nejad. Ma in questa 50esima edizione delle World Series è successo qualcosa di spiacevole e i piani sono cambiati…

Tutto è nato da una osservazione innocente sui social network. David Stewart su Twitter ha fatto notare un commento infelice fatto da Schulman sulla TV nazionale. Schulman avrebbe detto: “Se vuoi migliare a poker, non devi guardare il Main Event“. In risposta a una domanda di Kara Scott. Stewart si è chiesto come l’avrebbe presa un giocatore ricreazionale, facendo notare che gli amatori considerano il Main il torneo più prestigioso al mondo.

Schulman ha risposto: “Potresti aver ragione, David. Guarda caso mi hanno rimosso dal broadcast. Ma non mi metterò il cappello da scimmietta e non ballerò per voi. Il torneo è morbido, con alcuni fortissimi giocatori in giro. Questi sono i fatti. È comunque un grandissimo evento“.

In un video della durata di un paio di minuti su Twitter ha chiarito meglio il suo pensiero, visibilmente scosso: “Ovviamente ritengo che il Main Event sia un evento prestigioso. Ma quella persona su Twitter mi ha fatto saltare i nervi. La mattina dopo ho scoperto di essere stato rimosso dal podcast. Io sono un giocatore principalmente ma ci tenevo molto a commentare il Main Event. Adoro i miei colleghi. Peccato, anche perché i miei rapporti sono stati sempre ottimi con ESPN e PokerGo“.

 

Schulman out al 3° posto nell’High Roller WSOP (foto PokerNews)

 

Schulman, in seguito, si è scusato nuovamente tramite i colleghi di PokerNews: “Non c’è molto da aggiungere. Voglio scusarmi con la persona su Twitter. È stata una settimana strana“.

Non si è ben capito comunque quanto l’esclusione di Schulman sia stata una vero punizione o no. Perché il pro si è ritrovato schierato a un certo punto anche nell‘High Roller da 100.000 dollari di buy-in, chiudendo terzo. Per forza avrebbe dovuto saltare comunque qualche giorni di commento. Dopo il terzo posto, tuttavia, ha annunciato che non avrebbe lavorato nel Main Event.

Vedremo se in futuro verrà perdonato oppure noi. Per quanto può contare, ha la nostra solidarietà. A detta di tutti il Main Event delle WSOP è un torneo straordinario, ma non per questo il suo field è il migliore del mondo. Anzi.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari