Wednesday, Oct. 21, 2020

Poker Live

Scritto da:

|

il 17 Lug 2019

|

 

Dario Sammartino splendido runner-up, il Main Event va a Hossein Ensan

Dario Sammartino splendido runner-up, il Main Event va a Hossein Ensan

Area

Vuoi approfondire?

Dario Sammartino è il runner-up del Main Event 2019 delle World Series Of Poker.

Avremmo voluto annunciarvi qualcosa di diverso, questo è indubbio, ma Hossein Ensan è stato un degno avversario per tutto il torneo e alla fine è riuscito ad avere la meglio sul nostro alfiere.

Onore a entrambi per una prestazione stratosferica, arrivare all’heads-up del torneo più importante al mondo è di per sé qualcosa di straordinario. Vincerlo sarebbe stato fantastico, ma va bene così e questo secondo posto ce lo teniamo bello stretto. E ora cominciamo col racconto della giornata…

Lo sprint iniziale

Il torneo comincia subito benissimo per Dario Sammartino, che infila un uno-due micidiale con tanto di hero-call su Livingston, e incrementa il suo stack del 50% portandosi a 10 big blind di distanza dal canadese.

Nella prima mano apre Dario a 4.5M da BTN trovando il call di Hossein Ensan da BB. Check fino al turn su 9 7 4 6, finché Ensan non punta 6.5M. Chiama Dario e su river 3 si va al check to check. Ensan mostra K 8, Dario A 6 e incassa il pot.

Nella seconda invece è Livingston ad aprire 4.5M da BTN, Ensan si unisce da SB e Dario completa da BB. Si checka fino al river su 7 8 8 9 A, tutti tranne Livingston che pensa bene di sparare 7.5 milioni nel mezzo. Dario ci pensa per oltre due minuti e alla fine annuncia il call.

Livingston mostra J 4, Sammartino K 6, ovvero Kappa carta alta, e si aggiudica il secondo pot di giornata su due.

Si balla…

La partenza a fuoco non ha seguito e anzi, Dario finisce per dimezzare il suo stack. E’ Livingston ad avere la meglio su di lui con una doppia coppia superiore.

Il canadese canadese apre a 4.5M da BTN, Dario difende da BB. Su 10 A 8 check-call per Sammartino alla bet 5 milioni dell’avversario. Il turn è un 6 e Dario check-calla nuovamente, stavolta a 14.5 milioni. Il river K è una carta scomoda per entrambi e si va al check-check. Dario mostra A 6, Livingston A 10 e vince il pot.

Con 20 big blind rimasti Dario deve trovare assolutamente un raddoppio e l’occasione arriva con l’apertura di Ensan a 4M da BTN: Dario 3-bet shova 50.100.000 da SB e Livingston tanka per oltre un minuto: “I could die if I wait other 5 minute” dice Dario a Livingston, che dopo aver passato rivela la sua mano: un Asso e un Jack, la stessa di Dario. Ensan chiama e si va allo showdown:

Hossein Ensan: 6 6

Dario Sammartino: A J

Il board: 9 9 8 10 Q fa chiudere scala all’azzurro e il sogno continua. Da qui in poi  Dario comincia ad amministrare, riesce a salire a circa 120 milioni per poi attestarsi attorno ai 100. Le carte non sembrano delle migliori e il nevosismo prende il sopravvento.

Apre Livingston a 5.5M da BTN e sia Ensan che Dario chiamano dai blind. ivingston c-betta 6 su 5 K 2, chiama solo Dario con A-x. Check per entrambi su 4, mentre su 3 dopo il check di Dario arriva la bet 21.5M del canadese.

Una sassata che manda in crisi Sammartino. Alla fine arriva il call con scala bassa, ma Livingston mostra 8 6 e Dario scende nuovamente a 50 milioni.

La svolta

A sorprendere è il controllo che Dario Sammartino ah avuto dopo esser sceso nuovamente in trouble stack. Un controllo che, come vedremo, è merce rara in situazioni come queste.

La risalita comincia in tre atti. Nel primo Dario limpa da SB e Livingston checka. Su J 4 2 Dario punta 2.4M, chiama Livingston. Al turn, un 4, check call alla bet 5M e su river Q si va al check to check. Dario gira J 8 e vince il pot.

Pochi minuti dopo si svolge il secondo, che lo riporta a quota 100 milioni: apre Dario a 6M da BTN, Livingston 3-betta 17.5M da SB, Ensan passa da BB e Dario chiama. Checkano entrambi su A A Q ma su 2 Dario punta 18M e Livingston folda.

Il terzo è poesia. Apre Livingston da BTN a 5.5M e Dario chiama da BB. Check-call per Sammartino a 5M su Q 6 4. Il turn è un 10, Dario checka e Livingston la spara enorme: 23 milioni. Dopo una breve pensata Sammartino annuncia l’all-in per 79 milioni e Livingston snappa.

Alex Livingston: K K

Dario Sammartino: 10 6

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Il river è un J e Dario raggiunge quota 182.600.000 mentre Livingston ne esce ridimensionato a 114M. Dopo questo colpo il canadese comincerà un rapido declino, nel disperato tentativo di riprendere le chip lasciate per strada.

Alla fine rimane con 41M a T2.4M e opta per l’openshove da BTN. Ensan chiama da SB e Dario si affretta a restituire le carte al dealer. Allo showdown:

Alex Livingston: A J

Hossein Ensan: A Q

Il board: 6 J Q 2 9

Alex Livingston termina al terzo posto per 4 milioni di dollari di premio e Dario Sammartino si guadagna l’heads-up con Hossein Ensan partendo leggermente in svantaggio sul tedesco.

L’heads-up

Dario parte a razzo anche nel testa a testa. Il lieve svantaggio nei confronti dell’avversario si trasforma in uno strappo da 140 milioni a suo favore.

Apre Sammartino a 6M, chiama Ensan e su Jc] 7 3 check to check. Su turn 9 Ensan checka e Dario punta 8 milioni. Raise del tedesco a 30M e call di Dario, col pot che sale a quota 74.4M. Al river casca un A, Ensan check-calla la bet 50M di Dario che mostra A 9 mentre il tedesco mucka la sua doppia J 9. Dario si porta a 329 milioni, Ensan scende a 185 milioni.

Tutto sembra andare per il meglio ma, forse per eccesso di sicurezza, Dario comincia a perdere alcuni piatti a vantaggio di Ensan che lentamente recupera lo svantaggio fino a riportarsi in pari nel giro di una ventina di mani.

Ensan alla riscossa

Sarà una mano“, “Alla prossima le riprende“…Con questi peniseri osserviamo lo stack di Dario assottigliarsi progressivamente. Il gioco del tedesco è piuttosto solido e Dario prova a non inventarsi nulla anche se difendere così tanto contro un Ensan che hitta qualsiasi cosa non è semplice affatto.

Il tedesco fa il suo e ha la fortuna di trovare gli incastri giusti, o forse è Dario a cacciarsi nei guai da solo, sta di fatto che con questo hero-call il suo divario diventa di 3 a 1 rispetto al tedesco.

Una chiamata sulla quale i commentatori hanno discusso parecchio al break.

La ripresa e l’epilogo

Dario deve rimettersi in corsa, ma il tempo c’è tutto e gioca ancora con oltre 40 big blind. Con pazienza riesce a recuperare terreno e si riporta vicino a quota 200M. Questa una delle mani che lo riporta in alto: completa Ensan e checka Dario.

Su 3  A 4 Ensan betta 4M e Dario check raisa a 14M. Call. Il turn è una , Dario checka e Ensan betta 18M. A questo punto Dario opta per un rilancio a 45 milioni e il tedesco passa.

Passano alcune mani e arriva lo spot decisivo.

La mano finale.

Apre il tedesco a 11M e su flop 10 6 2 Dario check-calla la bet a 15M dell’avversario. Il turn è un 9, Dario checka ancora e Ensan punta 33M.

Sammartino ci mette una trentina di secondi, forse meno ad anunciare l’all-in a 140M. Ensan meno di uno a chiamare.

Dario Sammartino 8 4

Hossein Ensan K K

Dario gioca in combo draw ma la Q river non è poprio la carta che cercava e Hossein Ensan si laurea campione, Dario Sammartino è splendido runner-up.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari