Tuesday, Dec. 7, 2021

Strategia

Scritto da:

|

il 8 Nov 2021

|

 

Il fold più brutto della storia del poker spiegato dall’autore Ryan Leng

Il fold più brutto della storia del poker spiegato dall’autore Ryan Leng

Area

Vuoi approfondire?

Al Poker Players Championship delle World Series Of Poker, vinto da Dan ‘jungleman’ Cates quando in Italia era sabato mattina, abbiamo assistito quello che è già stato ribattezzato come “il fold più brutto della storia del poker”.

L’autore non è certamente l’ultimo arrivato: prima di giocare per il braccialetto al torneo da cinquantamila dollari di buy-in, in questa edizione delle World Series Of Poker Ryan Leng aveva già vinto l’evento 23, 1.500$ Eight Game Mix, e chiuso al secondo posto l’evento Monster Stack.

A questo aggiungiamo altri quattro in the money, e un braccialetto online vinto a luglio:

ryan leng in the money

Gli in the money di Leng alle WSOP 2021 (clicca per ingrandire)

Dopo aver chiuso al secondo posto il torneo in cui ha piazzato l’incredibile fold, Leng ha spiegato su Twitter il cortocircuito che lo ha portato a mettere sotto il punto migliore per due spiccioli.

 

La mano

Il Poker Players Championship WSOP da cinquantamila dollari di buy-in è a tre left. Ryan Leng è chipleader con quasi dieci milioni di stack, lo segue Paul Volpe mentre Dan Cates è il fanalino di coda del count con 1,5 milioni di chips su blinds 150k/300k.

Mano di Limit Holdem, dopo l’openfold di Volpe da bottone Leng apre 600k con A5, Dan Cates chiama da big blind con KQ.

Flop A7J Leng check, Cates bet 300k, call.

Turn 9, check to check.

River K, Leng bet 600k, Cates all-in per 900k, LENG FOLDA!!!

Ecco la grafica che riassume tutta la action della mano in un unico colpo d’occhio:

clicca per ingrandire

 

Un call obbligato

Dopo l’all-in di Dan Cates, Ryan Leng deve aggiungere 300k su un piatto di 3,3 milioni: il punto di break even del call è quindi al 9%.

“Non sono mai buono qui. Hai chiuso una doppia coppia con re e sette o qualcosa del genere? – ha chiesto Leng a Cates dopo il suo all-in “Dovrei risparmiare una bet?” ha proseguito prima di mostrare l’asso all’avversario e foldare.

A quel punto Cates è scoppiato in una fragorosa risata e, in linea con l’outfit da Super Sayan con cui si è presentato all’ultimo atto del torneo, ha scagliato una ‘onda energetica’ sull’autore dell’incredibile fold.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

clicca per ingrandire

Al termine del torneo, con il braccialetto al polso, Cates ha rincarato la dose via Twitter:

“Ho vinto! Sono resuscitato da un big blind e un tipo ha foldato top pair a Limit Holdem per meno di un’ante” questo il ‘cinguettio’ di ‘jungleman’ accompagnato dalla faccina che si sbellica dalle risate.

Lo stesso Leng ha poi scritto la bellezza di dieci post su Twitter per spiegare l’errore marchiano commesso.

 

Le parole di Leng

Dopo aver ringraziato quanti lo hanno sostenuto con messaggi di incoraggiamento in privato, Leng ha riconosciuto che il fold è stato “atroce, abissale, assolutamente orrendo”.

Ha poi elencato le lezioni che ha imparato da esso. La prima è l’importanza della tenuta fisica e mentale.

“Ero assolutamente prosciugato da un punto di vista mentale alla fine del torneo. E non c’è assolutamente dubbio che la forma fisica, o la sua mancanza, ha giocato la sua parte. Giocare per lunghe ore per molti giorni di fila, specialmente contro avversari di assoluto livello, in giochi in cui non ti senti molto confident, richiede molta resistenza”

Ma per Leng è importante non farsi bloccare dalla paura di fare errori:

“Non abbiate paura di sembrare stupidi! La paura di fare qualcosa di stupido è un ostacolo alla sperimentazione e alla crescita. Sembra stupido, ridici sopra e va’ avanti”.

Nell’ultimo dei cinguettii sul fold contro Cates, Leng fa una promessa al riguardo:

“Vi farò vedere come si fa i prossimi giorni. E’ in arrivo una deep run al Main Event, e / o una vincita per riabilitare la mia immagine dopo questo scivolone”

 

 

Foto credits: Alec Rome /PokerNews

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari