Tuesday, Dec. 7, 2021

Storie

Scritto da:

|

il 13 Nov 2021

|

 

Il primo tavolo finale di Niklas Lena900 Astedt alle World Series Of Poker

Il primo tavolo finale di Niklas Lena900 Astedt alle World Series Of Poker

Area

Vuoi approfondire?

Online è una sorta di divinità, come chiarisce la prima posizione nel ranking mondiale di torneisti raggiunta ben 10 volte, per un totale di 97 settimane sul tetto del mondo.

In tornei dal vivo vanta vincite per oltre un milione di dollari, ma fino a ieri Niklas ‘Lena900’ Astedt non era mai arrivato a giocare per un braccialetto.

Al 5.000$ Mixed NLHE/PLO lo svedese ha disputato il primo tavolo finale WSOP della sua lunga carriera e dopo l’uscita in settima posizione (per 70 mila dollari di premio) si è concesso ai colleghi di PocketFives.

 

Nessun interesse monetario

Niklas spiega che giunto a questo punto della carriera non ha più interesse all’aspetto monetario del poker. Quello che più gli interessa è la competizione pura:

“Sono arrivato a un punto in cui non mi interessano più di tanto i soldi. A darmi la carica è la competizione. Mi piace giocare high stakes ma non vendo mai la mia azione, gioco da solo. Se non posso giocare un torneo non lo gioco. Gioco meglio quando mi sento di giocare”.

E’ una questione di motivazioni:

“Fino a un anno fa, o forse un paio di anni fa, giocavo a poker davvero tanto, tanto, tanto. Da dove arrivavano le motivazioni? Non lo so. Ho sempre voluto essere tra i migliori e per arrivare a esserlo quelle giornate sono servite molto, sia dal punto di vista dello studio che da quello del gioco. Più che grindare mi piace competere”.

Il braccialetto sarebbe il sigillo che ancora gli manca.

 

Freno a mano sull’online

Astedt dice che nel futuro prossimo si dedicherà al grinding online meno intensamente rispetto a quanto fatto finora:

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

“Nei prossimi tre anni probabilmente non grinderò più come ho fatto finora. Farò delle scelte. Anche perché ormai, per me, i giochi non sono più così grandi. Posso giocare le domeniche e per le Series online. Ci sono davvero tante Series ma non ho intenzione di grindare tutti i giorni. Per esempio non giocherò mai più di martedì”.

Guardandosi intorno ‘Lena900’ riconosce che l’ecosistema poker si è letteralmente rivoluzionato rispetto a qualche anno fa:

“Il panorama del poker è cambiato così tanto. Un tempo, anni fa, gli stake più alti erano da mille. Sai cosa vuol dire? Adesso i più alti stake online arrivano a 25 mila dollari, e di domenica puoi giocare uno schedule con centomila dollari di spending, a volte anche il doppio se hai voglia. C’è una grossa differenza tra quello che il gioco offre oggi e quello che sembra, ma io ho sempre amato la competizione ai livelli più alti”.

 

 

Come sono cambiate le cose

Nella intervista a PocketFives Astedt ripercorre i suoi primi passi nel poker, ai tavoli cash game, quando aveva una gestione del bankroll davvero pessima, come spesso succede ai giocatori alle prime armi:

“Iniziai giocando i freeroll, poi lasciai la scuola due anni prima di diplomarmi e mi dedicai solo al poker. Sono andato via da casa dei miei genitori quando avevo 20 anni quindi posso dire che negli ultimi 11 anni mi sono mantenuto giocando. I primi quattro o cinque anni mi dedicai al cash game immaginandomi tutto. Giocavo ai più alti livelli disponibili all’epoca e poi, un po’ di mesi più tardi, stavo giocando degli stake dieci volte più bassi di quelli. Poi qualche mese dopo ero di nuovo a giocare gli high stakes. Quando ho iniziato a giocare cash game fu tutto un saliscendi fino ai 24 anni. Avevo davvero una pessima gestione del bankroll”.

Con gli anni lo svedese ha è venuto a padroneggiare anche questa skill ottenendo risultati da vero numero uno.

“Quest’anno è stato un po’ matto, ho avuto quattro grandi annate di fila ma questo 2021 è stato un po’ folle con un torneo da diecimila dollari ogni domenica e io che sono arrivato al tavolo finale la seconda volta che l’ho giocato e alla vittoria la terza. E’ una cosa folle”

 

WSOP 2021 - LA GUIDA COMPLETA

Vuoi scoprire tutti i segreti delle WSOP 2021?

In questa guida gratuita troverai:
  • Il calendario dei tornei
  • Curiosità sui partecipanti e sui tornei del 2021
  • Tanti consigli pokeristici per affrontare al meglio i tornei multitavolo
  • I migliori casinò di Las Vegas scelti per te
Lascia la tua email qua sotto e riceverai immediatamente il link per visualizzare la guida alle WSOP 2021!

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari