Wednesday, Jul. 6, 2022

Storie

Scritto da:

|

il 26 Mag 2022

|

 

Perché Patrick Leonard dovrebbe valutare l’idea di smettere con le sessioni in diretta streaming

Perché Patrick Leonard dovrebbe valutare l’idea di smettere con le sessioni in diretta streaming

Area

Vuoi approfondire?

Già da diversi anni molti pokeristi trasmettono in streaming le loro sessioni.

I motivi sono molteplici: avere visibilità e quindi appeal per eventuali sponsorizzazioni, sconfiggere la noia delle lunghe ore in solitaria davanti a uno schermo, puro spirito di intrattenimento e/o di condivisione, avere una entrata extra senza varianza che può anche arrivare a raggiungere cifre ragguardevoli.

In alcuni casi, però, dover prestare attenzione ai follower che seguono la diretta può nuocere al gioco giocato ai tavoli. Ce lo ricorda quanto combinato i giorni scorsi dall’ambasciatore partypoker Patrick Leonard.

 

Top player per top contenuti

Da un po’ di mesi a questa parte il fortissimo torneista britannico ha aumentato la sua attività sul web. Ha aperto un canale YouTube, è molto attivo sui social – Twitter in particolare – e trasmette anche in streaming su Twitch.

I suoi contenuti sono una vera e propria miniera d’oro. Del resto parliamo di un giocatore da 2,6 milioni di dollari di vincite live e quasi 17 milioni di vincite online (lorde).

Ma negli ultimi giorni, per seguire lo streaming e parlare ai follower, Leonard ha intavolato due action davvero incredibili, che gli dovrebbero quanto meno far ripensare il suo atteggiamento durante le sessioni in diretta.

 

Gli assi preflop

Attardandosi a parlare ai follower, Leonard ha foldato preflop una coppia di assi su doppio push, 10 left in un torneo con più di mille iscritti. Nel Tweet con il video, l’inglese ha specificato che se avesse chiamato avrebbe giocato contro una coppia di dieci e una coppia di donne, e che quel fold gli è costato 30.000$ – evidentemente dopo aver fatto i calcoli del caso in base al payout del torneo.

 

Il full

Ma a quanto pare, in prima battuta Leonard non ha imparato molto dall’errore. Appena due giorni dopo, sempre durante una diretta, Leonard si è attardato nella spiegazione dei range avversari in all-in. Con full in mano. 30 left a un evento dello SCOOP internazionale – quindi ben più ricco di un “normale” torneo online con montepremi garantito. Indovinate come è andata a finire?

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

 

 

 

Lezione imparata?

Non sappiamo se dopo questo ulteriore timeout Leonard abbia imparato la lezione e messo in atto qualche automatismo preventivo – tipo imporsi il click sul pulsante prima di ogni altra cosa.

Via social le reazioni non si sono fatte attendere, a iniziare da quella del leggendario Samuel ‘€urop€an’ Vousden:

clicca per ingrandire

 

“Hai qualche scommessa in corso? – chiede il finlandese – Timeout quotidiano con il nuts?” seguito dalle faccine che si sbellicano dalle risate.

Stando agli ultimi aggiornamenti social Patrick Leonard non ha più riportato episodi simili. Abbiamo però scoperto che nel mentre ha portato a casa un evento SCOOP di Short Deck, oltre a un secondo posto da 170.000$.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari