Thursday, May. 23, 2024

Strategia

Scritto da:

|

il 23 Mar 2023

|

 

L’approccio scientifico allo studio del poker di Yuri Dzivielesvki

L’approccio scientifico allo studio del poker di Yuri Dzivielesvki

Area

Vuoi approfondire?

Nonostante a più riprese negli ultimi anni abbia occupato la prima posizione della classifica mondiale dei torneisti online,  e dal vivo sia il brasiliano più vincente di sempre con oltre cinque milioni incassati, Yuri Dzivielesvki  non è ancora troppo conosciuto dalle nostre parti.

Più che per le sue indubbie qualità al tavolo verde, forse il pubblico italiano lo ricorda perché involontariamente ‘innescò’ la sbroccata che costò a Daniel Negreanu il ban da Twitch.

Altrove il pokerista parananense è un faro per la community e le sue parole vengono tenute in alta considerazione.

Un suo post pubblicato i giorni scorsi su Instagram su cosa davvero significhi studiare il poker è illuminante.

 

L’approccio scientifico

Dzivieleski ha un approccio scientifico al poker. Sottotitolo possibile: “Quando Galileo incontra Doyle Brunson”…

“Studiare il poker è letteralmente seguire il metodo scientifico passo dopo passo: osservazione, identificazione del problema, formulazione di ipotesi, verifica, conclusione e incorporazione delle conoscenze acquisite attraverso la ricerca – ha scritto Dzivielevski – Pertanto, il poker è scienza.”

 

Studiare il poker oggi

Il brasiliano riconosce che con l’innovazione tecnologica che negli ultimi tempi ha investito il settore, lo studio odierno del gioco è notevolmente diverso rispetto a quello di qualche anno fa.

“Prima che esistessero i Solver, ‘studiare poker’ significava parlare con gli amici, rivedere tornei, prendere lezioni… E anche allora c’erano sempre molti dubbi, perché non c’era modo di provare che quello che stavamo facendo fosse corretto. Dopo l’invenzione dei Solver il livello tecnico si è alzato. Alcuni ragazzi hanno iniziato a giocare da poco e sono già tra i migliori al mondo, soprattutto grazie a questi programmi… Quindi, se stai iniziando a studiare il poker, utilizza questi strumenti a tua disposizione e inizia con le situazioni che si verificano più frequentemente.”

 

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Situazioni da approfondire

Allo stato attuale l’uso dei solver per studiare il poker è quindi imprescindibile secondo Dzivielevski. E’ nella scelta delle situazioni da approfondire e della loro gerarchizzazione che entra in ballo il fattore umano.

“Cosa succede più spesso? Il preflop. La prima cosa da studiare è quindi l’openraise: quali mani giocare in ogni posizione quando ti viene l’azione. La seconda è come reagire a qualcuno che rilancia.”

Per quanto riguarda il postflop, il brasiliano indica una situazione di gioco in particolare da iniziare ad approfondire:

“La prima cosa del postflop che esaminerei è la situazione BTN vs BB in un piatto in cui il bottone ha rilanciato e il big blind ha chiamato. E quando arriva il flop, devi studiare come reagire in entrambe le posizioni su diverse texture del board. È così che mi piace studiare: scelgo una situazione, la porto “in laboratorio” (ossia sui solver) e la approfondisco per verificare se le mie tesi sono confermate o meno. Quando credo di essere arrivato alla soluzione passo ad analizzare la situazione successiva.”

 

L’importanza degli strumenti

Per i suoi studi Galileo aveva il telescopio, oggi i pokeristi dispongono di numerosi strumenti, a iniziare dalla teoria del gioco ottimale.

“Se giochi a poker in modalità torneo, avere una buona conoscenza della GTO è cruciale per sapere come sfruttare le falle dei tuoi avversari ed essere vincente. Arriverai a questa comprensione solo se porti i tuoi dubbi “in laboratorio”, verifichi le tue tesi attraverso gli strumenti e incorpori le conoscenze acquisite nella prossima sessione. Il poker è scienza”.

 

Foto in copertina by PokerNews

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari