Saturday, Jul. 20, 2024

Poker Live

Scritto da:

|

il 9 Giu 2023

|

 

Check dietro inspiegabile o no? Uno spot che fa discutere al 25k High Roller WSOP

Check dietro inspiegabile o no? Uno spot che fa discutere al 25k High Roller WSOP

Area

Vuoi approfondire?

Lo abbiamo ripetuto più volte, il poker è bello perché è vario come il mondo, e proprio per rendere conto di questa molteplicità di opinioni tecniche, che possono essere tutte egualmente corrette se dovutamente argomentate, abbiamo ideato la rubrica ‘Punti di vista’.

Restano però alcuni paletti oggettivi: il check behind che vi andiamo a raccontare, piazzato da Nick Maimone al day 2 del 25k High Roller WSOP poi vinto da Haxton, sembra oggettivamente averli superati…

 

La mano

Torneo che sta arrivando alla bolla premi sul 13° livello di gioco, blinds 10k-25k con bb ante. Sulla apertura di Thomas Boivin x2 da hijack, Nick Maimone chiama da bottone. Entrambi i giocatori sono deep con un milione e mezzo di stack, abbondante il primo, scarso il secondo.

Flop AK2, in doppio check i due player vanno al turn 8, con Boivin che betta 230k e Maimone che chiama.

Al river arriva un 3 e dopo il check di Boivin Maimone checka di nuovo dietro.

Boivin gira QT mentre Maimone, piuttosto incredibilmente va detto, mostra AK per la top two floppata!

 

Quanto valore si perde con questa linea?

Fermo restando che la linea postflop di Maimone è probabilmente una diretta conseguenza della sua decisione di non tribettare preflop, il check behind al river resta davvero un mistero, ancora di più alla luce di quello piazzato al flop.

Secondo l’ortodossia del poker, infatti, in una situazione di questo tipo si può anche mancare la continuation bet al flop con doppia coppia per mixare, specialmente nella convinzione che piazzandola non si farà altro che ottenere un fold avversario: ma il check flop deve essere visto come un mezzo per raccogliere il massimo valore possibile nelle strade successive.

Un giocatore del calibro di Nick Maimone, che in carriera ha raccolto vincite in tornei live superiori ai due milioni di dollari, questo lo deve sapere per forza.

Quel check resta dunque un bel mistero: avrà forse inteso un tell fisico dell’avversario come un segnale di estrema forza? O forse ha letto male i semi delle carte e si è convinto che quelle tre rosse avessero dato colore a Boivin?

La terza ipotesi è che la mano sia stata riportata in modo non esattamente fedele sul blog ufficiale WSOP, ma come vedrete in basso Chance Kornuth ne dubita fortemente. L’ultima che resta in piedi è quella di un giocatore che abbia timore del punto avversario nonostante la top two floppata.

Ma visti gli stack piuttosto deep, capire le ragioni per cui Maimone non abbia piazzato un bet to fold è impresa che va oltre le limitate capacità dello scrivente.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

 

 

Il contest Twitter di Kornuth

Sia come sia, questa linea di Maimone non è di certo passata inosservata nella community. Su Twitter ha ispirato a Chance Kornuth un ‘caption contest’, ossia una sorta di concorso ‘trova la didascalia’, ovviamente in chiave ironica.

Nei commenti Kornuth risponde a un dubbioso Christian Harder confermando che a suo avviso la mano è stata riportata in modo corretto dal blog.

Tra le didascalie più apprezzate dal coach di Dan Bilzerian:

“Persino Allen Kessler avrebbe bettato river”, con riferimento al giocatore soprannominato ‘ChainSaw’ nella community statunitense, di cui è una sorta di pietra miliare.

“L’ICM è per i poveri”, questa parafrasando una citazione epica del campione argentino Nacho Barbero, che al tavolo finale del Main Event EPT Montecarlo bruciò EV perché distratto durante una mano.

C’è poi chi ha riesumato un check behind davvero storico di Jennifer Tilly con full house sotto gli occhi di un attonito Phil Ivey:

“Ogni tanto pensi che l’avversario abbia coppia di re”

 

A vostro avviso quali sono le ragioni di questo check behind di Nick Maimone? Ditecelo su Facebook!

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari