Saturday, Feb. 24, 2024

Poker Live

Scritto da:

|

il 6 Ott 2023

|

 

Don’t try this at home: Andrew Robl fa una ‘donkata’ ad High Stakes Poker ma la fortuna lo premia!

Don’t try this at home: Andrew Robl fa una ‘donkata’ ad High Stakes Poker ma la fortuna lo premia!

Area

Vuoi approfondire?

Anche i professionisti di poker sono esseri umani, e in quanto tali possono commettere errori, in particolare se stanno giocando ‘per lo spettacolo’ contro avversari più deboli partite basse rispetto al bankroll di cui dispongono.

Tutto ciò si è verificato ieri nell’ultima puntata della nuova stagione High Stakes Poker, in cui abbiamo visto Andrew Robl piazzare una giocata all’estremo opposto del buon senso pokeristico.

La beffa è che il professionista statunitense, vincitore del piatto cash game più grande di cui a oggi si abbia notizia (di nove milioni, AK>KK di Tom Dwan in all-in preflop) è stato baciato dalla fortuna.

 

Il bersaglio della partita

La puntata di High Stakes Poker andata in onda ieri vedeva una new-entry, quella dell’attore William Tjokro, che è stato il bersaglio degli ‘squali’ presenti al tavolo, ovvero Rick Salomon, JR Bellande e appunto Andrew Robl.

Prima della mano in cui è stato baciato dalla fortuna, Robl aveva scoppiato una coppia di re di Tjokro chiamando da big blind con 43 per poi trovare la scala al river.

L’azione che andiamo a raccontare quindi stupisce sì, ma alla luce del precedente fino a un certo punto.

 

La mano

Straddle di Bellande a 800$ con T7, secondo straddle di Tilly 1.600$ con Q8, da small blind Tjokro spilla 88 con uno stack di 66.100$ e rilancia 15.000$, chiama Robl con uno stack di 567k$ e 62.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Flop Q34 Tjokro bet 15.000$ per restare con 36.3k$ dietro, Robl prende due mazzi di banconote e li mette al centro del tavolo per metterlo all-in, l’attore snappa ed è showdown time.

“Oh mi hai chiamato con quelle carte? – fa Robl alla vista della coppia di otto dell’avversario, prima di girare timidamente la sua combo.

Poi si alza dalla sedia e con le mani appoggiate sul tavolo inizia a inneggiare al backdoor, “Five! Five! Gimme a five – ripete.

Il turn è un 4, al river arriva l’agognato 5 che porta Robl a una esultanza sguaiata, con il resto del tavolo che si mette a ridere a eccezione di un frastornato Tjokro.

“I love high stakes poker! – dice Robl, mentr JR Bellande scuote visibilmente la testa, per nulla persuaso della bontà di quello che ha visto.

 

Il video

Ecco il video della mano: don’t try this at home!

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari