Friday, Apr. 12, 2024

Poker Live

Scritto da:

|

il 8 Ago 2023

|

 

High Stakes Poker: la stagione 11 parte con una scala reale. Ecco la mano

High Stakes Poker: la stagione 11 parte con una scala reale. Ecco la mano

Area

Vuoi approfondire?

Nella serata di lunedì 7 agosto è andata in scena su PokerGo la prima puntata della stagione numero 11 di High Stakes Poker, il fortunato format di Poker Cash Game che continua a fare proseliti e che, se tanto ci da tanto, a vedere l’incipit della nuova season, sarà spettacolare almeno quanto le precedenti.

Tutti molto deep a inizio stagione HSP

Tutti e sei i giocatori che hanno preso parte allo start di questa edizione, si sono presentati ai nastri di partenza con uno stack di almeno $500.000 e, con un impegnativo straddle iniziale di $4.000, sono riusciti a rimanere dentro il tavolo fino alla fine della prima giornata.

Questa la situazione quando è stato ordinato al dealer di distribuire la prima mano del Day 1 della stagione numero 11:

Rick Salomon $837,000
Andrew Robl $664,000
Jean-Robert Bellande $597,000
Charles Yu $564,000
Rob Yong $506,000
Ferdinand Putra $500,000
Come vedete tutti nomi piuttosto conosciuti, tutti ottimi giocatori della specialità, come da copione quando si tratta di High Stakes Poker.
Ma come al solito, in un brevissimo periodo come quello occupato da alcune ore di trasmissione streaming, non bastano le skill di ognnuno dei giocatori per portare a casa un profitto, le mani hanno la loro importanza e di mani, nella serata di lunedì, ne sono state giocate tantissime.

Scala reale, come estrarre valore?

Poco dopo lo start dello streaming, Putra ha deciso di aprire a $11.000 con K Q da UTG+1, chiamato dallo small blind occupato da Yu con A J.

I due si sono affrontati su un flop pirotecnico che ha sentenziato 3 Q K, che ha dato top two pair all’original raiser e il draw di scala reale a Yu. Yu ha checkato per assistere alla continuation bet di Putra a $10.000, il quale ha poi chiamato il check raise dell’avversario a $25.000.

Tale draw si è immediatamente concretizzato al turn, quando il dealer ha messo in terra un malefico 10. Questa volta Yu ha leadato a $25.000, la stessa size del check-raise, ancora una volta chiamato dal suo avversario, che non poteva esimersi dal call con un punto così importante come la sua doppia coppia, anche considerando l’estrema profondità degli stack.

Il grosso problema per Yu si è invece manifestato sull’ultima carta comune, che si è palesata in un 6 che ha completato un board con ben sei carte di fiori e la scrupolosità di Yu nella ricerca di una size corretta per far pagare il suo avversario, non è, purtroppo per lui, bastata a completare l’opera, visto il fold di Putra che non aveva fiori in mano.

Bellande senza fortuna

In un secondo momento ha cominciato a entrare prepotentemente in gara anche Bellande, soprattutto in due occasioni.

Nella prima ha aperto da UTG a $20.000, con un coppia di 10 neri, con uno straddle di $9.000, 3bettato pesante da Robl sullo small blind a $90.000 con 4 6, chiamato dall’original raiser.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Le prime tra carte comuni, A 7 5, hanno fatto propendere il 3bettor verso una continuation bet da $60.000. Bellande ha pensato che contro un’azione di questo tipo effettuata da un giocatore molto aggressivo come Robl, il fold non fosse annoverato e ha chiamato ancora una volta creando un piatto mostruoso.

Un 3 cadeva al turn e Bellande diventava drawing dead in un battibaleno, ma non per questo si arrendeva alla seconda pallottola di Bellande, questa volta a $125.000. 

Il river chiudeva le danze, un 7 non simpaticissimo per Robl, che avrebbe voluto vedere una carta che non pairasse il board. Il suo check ha originato il check dietro di Bellande, che doveva però arrendersi alla vista della scala del suo avversario.

Nella seconda sportellata di giornata, Bellande provava a forzare una puntata al river, forte, a suo parere, della sua second pair, no kicker, 8 5, su un board 7 8 2 3 J. La puntata in questione è arrivata per una size pari a $60.000 per un pot complessivo di $346.000, chiamata da Salomon che uccellava l’americano con K[8] p[8].

L’episodio 2 della stagione 11 di High Stakes Poker andrà in onda lunedì prossimo (14 agosto) alle 17:00 su PokerGO.

Foto Homepage JR Bellande courtesy PokerGo

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari