Sunday, Feb. 25, 2024

Storie

Scritto da:

|

il 12 Feb 2024

|

 

Jonathan Little gufa, Nick Schulman tilta per gli assi scoppiati in bolla ma poi si ravvede…

Jonathan Little gufa, Nick Schulman tilta per gli assi scoppiati in bolla ma poi si ravvede…

Area

Vuoi approfondire?

Anche il mindset del provetto poker pro può vacillare, di fronte a una coppia di assi che viene scoppiata in piena bolla premi dopo la ‘gufata’ di un avversario.

É quanto successo i giorni scorsi al all’evento numero 8 del PokerGo Tour da 25k$ di buy-in: protagonisti Jonathan Little e Nick Schulman.

 

“Anche la donna è ok John?”

Il torneo era in piena bolla premi, con 8 left per 7 posizioni pagate. Schulman e Little erano i più short quando il primo si è trovato all-in con AA contro Q9 di John Riordan.

Sul flop J94 al tavolo è arrivato Jonathan Little che dopo aver visto le carte comuni e quelle dei due player ha detto un “OK!” ad alta voce.

Quando al turn è arrivata Q Schulman gli si è rivolto con un filo di stizza: “Anche la regina è ok John? Ok anche lei?”

La blank al river ha poi fatto sbollare il torneo a Schulman. Ironia della sorte, proprio Little dopo diversi raddoppi ha vinto il torneo.

 

Il video di Nick

Sul social X (ex Twitter) Schulman ha poi postato un video in cui ha detto che durante quello spot avrebbe messo le mani in faccia al ‘gufaccio’:

“Ieri sera non è stato uno dei migliori momenti della mia carriera, alla bolla del 25k PGT. Ero all-in con coppia di assi ed è arrivato Jonathan Little dall’altro tavolo. Il mio avversario, John Reardon, aveva Q9. Al flop è sceso un 9 e Little ha detto ‘Ok’. Stava tifando per un altro nove o qualcosa di simile. In bolla voleva solo il mio scoppio. Al turn poi è arrivata una regina e io ho detto a John ‘OK, è una regina’. Lui ha iniziato a ridere e mi ha detto ‘scusa scusa bro, colpa mia’. Ero così tiltato che volevo tirargli un pugno in faccia.”

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

 

Contro l’ipocrisia delle bolle

Proseguendo nel video, però, Schulman dice che a mente fredda ha apprezzato il comportamento di Little perché spontaneo e perché ha spezzato l’ipocrisia che vige nelle bolle dei tornei di poker:

“Ripensandoci, in un certo modo mi è piaciuto. Mi è piaciuto perché nelle bolle, quando qualcuno viene eliminato, gli diciamo ‘good game bro’ e stronzate del genere… In realtà siamo felici che sia stato eliminato così è scoppiata la bolla. Succede ogni volta, è naturale. Facendo così Little mi ha portato a rispettarlo più di prima.”

 

I commenti

Tra i primi a commentare il video di Schulman è stato proprio Jonathan Little, che si è detto dispiaciuto aggiungendo che per lui era stata una settimana davvero emozionante (Little aveva vinto un altro evento PGT e ha conquistato la vittoria della leaderboard).

Schulman ha accettato le scuse di buon grado: “Lol è tutto ok, congratulazioni campione!”

Il video del quattro volte braccialettato è stato ripostato anche da Jason Mercier e Chris Brewer: il primo ha sottolineato le ‘parole vere da parte del più figo del gioco!” ribadendo il rispetto che nutre nei confronti di Schulman.

Il vincitore del 250k WSOP ha scritto che avrebbe voluto essere presente alla interazione perché ama le emozioni genuine.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari