Wednesday, Apr. 24, 2024

Strategia

Scritto da:

|

il 29 Feb 2024

|

 

Le cinque situazioni di gioco più profittevoli da bluffare secondo Benjamin Rolle

Le cinque situazioni di gioco più profittevoli da bluffare secondo Benjamin Rolle

Area

Vuoi approfondire?

Il bluff è il sale del poker: riuscire a far foldare all’avversario il punto migliore, per tanti rappresenta la libidine massima al tavolo verde.

Ma anche i bluff hanno le loro regole e la loro matematica soggiacente, oltre ad alcune situazioni di gioco più favorevoli di altre.

Il coach Benjamin Rolle le ha messe in classifica su X (ex Twitter): vediamole subito.

 

5) EP vs BB

Al quinto posto il tedesco indica gli spot da early position che ricevono il call del solo big blind:

“Rappresenti un range forte. Gli avversari daranno più credito alle tue bet al river. É anche più difficile avere dei bluff naturali per il fatto che da early position hai meno aria rispetto a bottone.”

 

4) MP vs BB

Subito dopo per Rolle sono più adatti a bluffare gli spot in cui hero è più a sinistra delle posizioni iniziali del tavolo, sempre contro big blind:

“Questa situazione è simile a quella del punto precedente ma nel range hai più aria e quindi potenzialmente l’avversario ha più bluff catchers.”

 

3) Second barrel in tribettati

Per dimostrare forza e portare gli avversari al fold, Rolle consiglia anche di andare in second barrel nei tribettati preflop:

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

“La tua 3bet dimostra forza. Spesso procediamo con piccole bet del 25% o 33% pot. Il range avversario è sempre abbastanza debole, e dato lo stack-to-pot-ratio continuiamo con una bet del 50% o del 67% del pot, che fornisce un buon rapporto tra rischio e ricompensa. Quanto detto richiede un po’ di studio per capire quando conviene essere super-aggressivi andando di second barrel nei piatti tribettati.”

 

2) Check-raise al flop BB vs BU

Per Rolle bisogna poi sfruttare le situazioni di gioco che prevedono alte frequenze di continuation bet avversarie:

“Tanti player esagerano con le continuation bet da bottone senza realizzare la debolezza del loro intero range, specialmente su board medi/piccoli richiede un decente ammontare di check back. Anche contro i raise il bottone deve giocare in floating le overcards deboli con backdoors. Facile da punire, specialmente nelle fasi più avanzate dei tornei, quando i giocatori sono un po’ spaventati contro l’aggressione.”

 

1) Guerra di bui

Infine, la situazione in cui i bluff hanno più valore per Rolle è quella di blind war:

“Tanti giocatori faticano perché è una situazione simile al gioco heads-up. I range sono larghi, richiedono molti check/raise innaturali e second barrel tanto quanto buone mani per bilanciare i nostri range deboli. Non importa se è un piatto rilanciato o limpato. E’ una situazione in cui tanti giocatori non si sentono a loro agio anche perché mancano di una strategia per giocare una solida guerra dei bui. Attacca i check e la debolezza con tante bet, forse anche in second barrel.”

 

Linee guida

In conclusione del suo post social, Rolle presenta un disclaimer che dà alcune linee guida generali:

“Ovviamente ci sono molti altri spot profittevoli da bluffare. In generale evita di piazzare grandi bluff e se capisci che il tuo avversario ha top pair o meglio non provare a bluffarlo, specialmente nel 2024 quando la maggior parte dei ‘donk nerd della GTO’ hanno imparato il poker con un Solver che gli mostra ridicole strategie di call down e le giustifica con la frase ‘sono al top del mio range’. I tornei non funzionano così e per fortuna esistono questi giocatori: devi solo adeguarti al meglio.”

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari