Thursday, May. 23, 2024

Storie

Scritto da:

|

il 11 Apr 2024

|

 

Quando Phil Hellmuth rifiutò la sfida a poker di Michael Jordan: “Sono stato stupido!”

Quando Phil Hellmuth rifiutò la sfida a poker di Michael Jordan: “Sono stato stupido!”

Area

Vuoi approfondire?

Anni fa, raccontando la sfida a golf contro Tiger Woods, Phil Hellmuth aveva rivelato che ne avrebbe potuta giocare una anche contro Michael Jordan, ma rifiutò.

Qualche tempo fa il 17 volte braccialettato ha rincarato la dose, ammettendo non senza rammarico che in una occasione declinò anche una sfida a poker del cestista più acclamato di tutti i tempi.

 

Una sola occasione

Hellmuth ha raccontato di essere uscito più volte nel corso del tempo con Michael Jordan, ma solo in una occasione ebbe la possibilità di giocarci a poker.

A lanciare l’idea fu proprio Jordan ma Hellmuth rifiutò perché non aveva abbastanza fondi con sé. Del resto si sa, quando ‘His Airness’ decideva di gamblare le puntate non erano propriamente leggere.

“MJ e io siamo stati insieme in molti posti diversi, ma non abbiamo mai giocato a poker. Una volta mi sfidò ma io non avevo molti soldi in città… Sono stato uno stupido, avrei dovuto chiamare i miei amici – ha detto Hellmuth.

 

Il gioco preferito da MJ al tavolo verde

Non solo: se avesse accettato, Hellmuth si sarebbe sentito in obbligo di giocare almeno fino alle sette di mattina, temendo di essere etichettato male se avesse lasciato il tavolo prima di quella ora.

“Naturalmente gli avrei dato un’ora di preavviso, che è un anticipo ragionevole e credo che avrebbe accettato. Poi me ne sarei andato.”

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Il gioco preferito da Jordan al tavolo verde è il NL Badugi, che appartiene alla famiglia dei draw poker. Ovviamente, in un gioco senza limiti di puntata, un bankroll e uno stile di gioco aggressivo come quello di Jordan espone a swing selvaggi.

“Avrebbe cercato di stritolarmi ma io sarei stato più forte, non ero un ragazzo di 23 anni alla sua prima sessione – ha glissato Hellmuth.

 

La passione di Jordan per i giochi

Michael Jordan, il cestista più acclamato di tutti i tempi, aveva una passione per l’azzardo a 360 gradi, testimoniata anche nel documentario Netflix “The last dance”.

Dalle scommesse coi compagni di squadra a quelle sul golf, passando per i giochi da casinò come dadi e blackjack, più volte Jordan salì alla ribalta delle cronache per la sue imprese da gambler.

A poker, secondo quanto raccontato dal collega di canestro Charles Barkley, avevano una partita assieme a Scottie Pippen e Magic Johnson, in cui Mike aveva l’abitudine di puntare in modo esagerato per rubare i piatti sapendo di poter disporre di un bankroll superiore a tutti gli altri.

Più volte Jordan ha chiarito che il gambling era solo una valvola di sfogo per uno spirito competitivo come il suo, che odia perdere e deve vincere a ogni costo.

Secondo voi come sarebbe andata la sfida a poker Jordan vs Hellmuth? Ditecelo su Facebook!

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari