Sunday, Oct. 24, 2021

Scritto da:

|

il 29 Mar 2011

|

 

I poker player convocati dall’Agenzia delle Entrate. Queste le richieste principali

I poker player convocati dall’Agenzia delle Entrate. Queste le richieste principali

Area

Assume contorni sempre più chiari la vicenda dei presunti controlli della Guardia di Finanza e dell’Agenzia dell’Entrare sui redditi dei Poker Player. Qualche tempo fa avevamo scritto delle comunicazioni che le Fiamme Gialle stavano inviando ai giocatori di poker professionisti del nostro paese per verificare l’eventuale tassabilità delle vincite maturate all’estero.

Le notizie allora erano poco chiare, prevalentemente provenienti da alcuni giocatori già contattati, oggi nuovi elementi vanno ad inserirsi in questo puzzle, che comincia ad assumere sfumature sempre più inquietanti.

A quanto pare l’occhio dell’Agenzia delle Entrate si è spostato sulle tipologie di redditi conseguite in Italia o all’estero, ed in particolare alle vincite al gioco, ai premi derivanti da prove di abilità o della sorte ed ai proventi derivanti da sponsorizzazioni o dallo sfruttamento dei diritti d’immagine o d’autore oltre al corretto adempimento di quanto previsto dal D.L. 167/90 relativamente ai movimenti di capitale per gli anni 2006/2009.

Nello specifico si contesta quanto riportato nell’art. 7 del D.L. 167/90 ““Rilevazione a fini fiscali di taluni trasferimenti da e per l’estero di denaro, titoli e valori”.

Secondo GiocoNews, che pare abbia potuto esaminare alcuni moduli inviati dall’Agenzia dell’Entrate ai giocatori, questi ultimi sono chiamati a compilare i suddetti moduli inserendo tutti i dati relativi non solo alle vincite maturate all’estero, ma anche in Italia e soprattutto i proventi derivanti dai diritti di Immagine.

Nel modulo andrebbe indicato Luogo data di svolgimento, soggetto organizzatore, somma vinta ed eventuali ritenute o sostituti di Imposta relative agli anni dal 2006 al 2009.

Sempre da fonti GiocoNews.it riportiamo integralmente il punto a) e b) delle motivazioni della notifica dell’Agenzia delle Entrate.

Nell’ambito della propria attività istituzionale quest’ufficio sta procedendo al riscontro della correttezza degli adempimenti dichiarativi e del rispetto della normativa tributaria relativamente ad alcune tipologie di redditi conseguite in Italia o all’estero, ed in particolare alle vincite al gioco, ai premi derivanti da prove di abilità o della sorte ed ai proventi derivanti da sponsorizzazioni o dallo sfruttamento dei diritti d’immagine o d’autore oltre al corretto adempimento di quanto previsto dal D.L. 167/90 relativamente ai movimenti di capitale per gli anni 2006/2009.

Sulla base delle informazioni in possesso dello scrivente ufficio risulta che Lei ha conseguito redditi riconducibili alle tipologie sopra indicate.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Al fine di riscontrare i dati in possesso dello scrivente ufficio la invitiamo a indicare in modo analitico e distinto per ciscuno degli anni d’imposta dal 2006 al 2009, i redditi appartenenti alle categorie suindicate prodotti e/o percepiti in Italia e all’Estero e a fornire ogni documentazione afferente agli stessi riportando tali dati nella tabella allegata al presente invito (allegato1)

Relativamente ai redditi derivanti da vincite al gioco e/o premi derivanti da prove di abilità o della sorte la preghiamo di specificare quanto segue:

A quale evento si riferiscono

  • Luogo e data di svolgimento dell’evento (con indicazione anche dello stato estero)
  • Soggetto organizzatore
  • Ammontare vinto al lordo di eventuali ritenute
  • Eventuali ritenute fiscali effettuate da parte di sostituti di imposta residenti in Italia con indicazione del loro ammontare e del soggetto che ha operato le stesse producendo la relativa certificazione

La preghiamo inoltre di fornire informazioni su eventuali compensi percepiti a fronte di contratti di sponsorizzazione e/o inerenti lo sfruttamento dei diritti d’immagine o d’autore producendo la documentazione afferente e specificando:

  • Soggetti con i quali sono stati conclusi i contratti
  • Data e importo di percezione dei compensi

Le chiediamo inoltre di indicare se le somme vinte e/o i proventi derivanti da detti contratti, risultano ancora detenuti all’estero o se sono stati in utto o d in parte rimpatriati in Italia. In tale ultimo caso la preghiamo di voler riportare nel dettaglio quando e con qualim modalità le somme conseguite all’estero siano state rimpatriate in Italia.

 

Al punto b) tutta la parte relativa ai beni che i contribuenti possiedono all’estero e che riguardano la normativa delo scudo fiscale finalizzata al recupero di movimenti di capitali.

A quanto pare anche per nel poker comincia a stringersi la morsa dello Stato, che date le ingenti somme circolanti, comincia a batter cassa. Non ci resta che sperare in una risoluzione rapida, altrimenti si rischia di avere uno spopolamento dei casinò proprio nel momento in cui il movimento pokeristico italiano è in fase di forte crescita.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari