Friday, Sep. 24, 2021

Storie

Scritto da:

|

il 15 Set 2011

|

 

Caso Full Tilt Poker: l’udienza sarà privata

Caso Full Tilt Poker: l’udienza sarà privata

Area

Vuoi approfondire?

Dopo il rinvio al 19 settembre, come data per l’udienza di Full tilt Poker, iniziano ad arrivare nuovi dettagli in merito al processo che ormai è sempre più imminente. Così oggi si apprende che, contrariamente a quanto era stato originariamente annunciato, l’udienza da parte della AGCC (Alderney Gaming Control Commission) non si terrà in seduta pubblica. E’ la stessa  AGCC ad annunciarlo in un comunicato stampa.

Questo dietrofront avviene dopo una richiesta accettata da parte del tribunale in una pre-udienza, richiesta formulata e sottoscritta da parte Full Tilt Poker. Pronta la risposta di André Wisenach, direttore esecutivo della AGCC: ”Sono lieto che l’audizione con FTP continuerà come previsto, così come avevo garantito. Tuttavia sono deluso per la decisione del tribunale che, nonostante i miei argomenti in contrario, ha deciso che l’udienza si terrà in privato”.

Poi Wisenach aggiunge:Credo che il pubblico abbia il diritto di conoscere le motivazioni dietro la decisione di sospendere le licenze a FTP per ascoltare le prove che saranno presentate.” E alla fine conclude affermando: “Mi pare di capire che il tribunale ha condotto un compito difficile dovendo bilanciare gli interessi delle varie parti”.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Nel frattempo Full Tilt Poker attraverso un breve comunicato stampa fa sapere che è al lavoro per tagliare i costi superflui come impegno per rimborsare i propri giocatori. A subire i primi tagli sarà la Pocket Kings Ltd, fornitore dei servizi di marketing e tecnologia per Full Tilt Poker, con una riduzione dei costi preventivata di circa 12 milioni di euro.

Ecco la breve dichiarazione in merito da parte di FTP: ”Questa decisione ha lo scopo di snellire le operazioni aziendali per meglio posizionarsi nel mercato fuori dagli Stati Uniti con una maggiore redditività e crescita futura.” Secondo le stime di Full Tilt Poker saranno 250 i posti di lavoro che potrebbero essere interessati dal piano di ottimizzazione e dal taglio dei costi.

FTP, inoltre, ha annunciato che si avvarrà della consulenza finanziaria della Sea Port Group Securities LLC : questa società assisterà Full Tilt Poker nella raccolta di nuovi capitali e nella ricerca di un partner strategico al fine di finanziare le operazioni al di fuori del mercato americano.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari