Friday, Sep. 24, 2021

Poker Online

Scritto da:

|

il 23 Set 2011

|

 

Full Tilt Poker verrà comprata dai francesi?

Full Tilt Poker verrà comprata dai francesi?

Area

Vuoi approfondire?

Il futuro di Full Tilt Poker è sempre appeso ad un filo, ma uno degli avvocati di FTP, Jeff Ifrah, sembra voler eliminare “ombre minacciose” sul futuro della red room. Così in questi giorni frenetici tra udienze, comunicati stampa e ore di attesa Jeff Ifrah conferma qualche rumors sulla possibilità che Full Tilt Poker venga ceduta a degli investitori francesi: il nome più accreditato al momento sembra essere il Gruppo Partouche, proprietario di una catena di Casinò in terra francese.

Ma nelle ultime ore oltra al Gruppo Partouche sembra essersi fatto avanti anche Laurent Tapie, figlio di Bernard Tapie, ex presidente del Marsiglia calcio. Indiscrezioni dicono che Laurent Tapie sia interessato però soltanto ad una parte delle quote.

Da qui emerge quindi la volontà di creare una cordata di imprenditori con diversi azionisti senza puntare su un unico gruppo, operazione che potrebbe essere non solo molto dispendiosa, ma anche azzardata per il singolo investitore.

Jeff Ifrah dichiara di voler accelerare i tempi e di chiudere l’affare entro poco tempo: l’avvocato ha chiesto almeno altri 30 giorni, ma la AGCC non sembra voler concedere tutti questi giorni. La Alderney Gambling Control Commission sembra voler aspettare al massimo altre 48 ore per vedere gli sviluppi di questa trattativa, prima di revocare definitivamente la licenza di gioco.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Il compito di Jeff Ifrah è quindi quello di far emergere nel più breve tempo possibile la genuinità della trattativa con questa società francese nel tentativo di convincere contemporaneamente sia il Dipartimento di Giustizia Americano che la stessa AGCC.

Ecco i passaggi principali rilasciati da Jeff Ifrah durante una sua ultima intervista:

  1. C’è una formale lettera di intenti fra il gruppo francese e Full Tilt Poker
  2. I fondi del potenziale investitori sono stati esaminati da FTP e dal DoJ
  3. L’accordo prevede il completo rimborso dei giocatori
  4. Il DoJ è a conoscenza di questa trattativa ed ha già ricevuto una copia dell’accordo
  5. Gli investitori sono fiduciosi di raggiungere un accordo sulla probabile multa che FTP dovrà pagare
  6. Anche l’AGCC è a conoscenza della trattativa in corso ed ha ricevuto informazioni sul probabile nuovo acquirente.

Notizie positive per FTP ma con altri ostacoli da superare: la AGCC deve formalmente riconoscere il gruppo dei nuovi investitori e il raggiungimento di un accordo transattivo tra i nuovi investitori e il Dipartimento di giustizia americano. Ma su queste difficoltà si FTP che i nuovi investitori nutrono una moderata fiducia.

Vedremo quindi se la AGCC pronuncerà il verdetto della sentenza in tempi breve (forse si ipotizza che ciò possa accadere addirittura domani) o se viene concesso altro tempo a Full Tilt Poker e ai nuovi potenziali acquirenti.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari