Wednesday, Jul. 6, 2022

Storie

Scritto da:

|

il 11 Apr 2012

|

 

Poker Generation finisce in Parlamento!

Poker Generation finisce in Parlamento!

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

Non è ancora uscito nelle sale ed è già al centro di una bufera politica e mediatica: stiamo parlando di “Poker Generation”, il film realizzato in collaborazione con BetPro, in uscita Venerdì 13 Aprile.

A portare l’attenzione della politica sul film Poker Generation è stato il Senatore Raffaele Lauro, esponente del PDL e membro della Commissione Antimafia, già attivo nel passato con dichiarazioni riguardanti il controllo del gioco d’azzardo. Il Senatore Lauro ha portato questa mattina un’interrogazione parlamentare urgente al Premier Mario Monti, per chiedere “se questo film abbia beneficiato, direttamente od indirettamente, di fondi pubblici, a livello nazionale o regionale; se l’ideologia di fondo di quest’opera possa essere inquadrata nell’ambito della libertà di espressione artistica, garantita dalla nostra Costituzione, o, piuttosto, debba esse considerata alla stregua di un’opera promozionale e pubblicitaria del gioco d’azzardo.”

La premessa del Senatore ha toni parecchio accesi nei confronti del film Poker Generation: “[un’opera] che esalta, in forma totalmente acritica e a tratti apologetica, il gioco d’azzardo (poker), come modo per riscattarsi dalle ingiustizie della vita e come percorso esistenziale per uscire dalla miseria (curare bambine e riscattare padri ubriaconi); che presenta il poker come un’opportunità sociale, espressione del merito e della legalità; che incentiverà ulteriormente l’epidemia dell’azzardo in atto nel nostro paese, causa di una devastazione sociale delle famiglie italiane e di una lacerazione del tessuto più debole della comunità nazionale.”

Possiamo capire la posizione dura del Senatore e le sue preoccupazioni riguardo a questa “epidemia dell’azzardo”, ma c’è sempre un errore di fondo in questi attacchi al gioco del poker: secondo la legge italiana il poker non è classificato come “gioco d’azzardo”, ma come “gioco di abilità”!

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Come ricordato da molti, sono ben altri i giochi che danno problemi di dipendenza e di impoverimento agli italiani: i più gettonati sono sicuramente Lotto, Superenalotto, Gratta e Vinci e Slot Machine. “Lasciatemi sognare, sono un italiano” è uno slogan che comincia davvero a starci antipatico, dato che il gioco del poker viene continuamente attaccato e ostracizzato dai media, mentre acquistare un gratta e vinci, causa della dipendenza di molti giocatori compulsivi, sembra essere socialmente accettabile.

Se veramente il Senatore Lauro è interessato a difendere il popolo italiano dai rischi del gioco d’azzardo, farebbe bene a prendersela con questi giochi piuttosto che con il poker, che per la maggior parte dei giocatori è un innocuo hobby o addirittura una fonte di guadagno.

Discutine sul forum!

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari