Saturday, Aug. 24, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 12 Mag 2012

|

 

Patrik Antonius: «Il torneo da un milione? E’ come tutti gli altri…»

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Patrik Antonius: «Il torneo da un milione? E’ come tutti gli altri…»

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

Patrik Antonius è uno dei migliori giocatori al mondo di Cash Game nel No Limit Hold’em, nell’Omaha e capace di destreggiarsi benissimo in tutte le varianti di poker. Ma anche gli MTT hanno un fascino particolare per il campione finlandese: in particolar modo quelli dal buy-in elevatissimo, gli eventi Super High Roller!

Antonius quest’anno ha già ottenuto due risultati importantissimi, concludendo in seconda posizione al Super High Roller dell’Aussie Millions e “bissando” con un quarto posto al torneo da 100.000 € di buy-in all’EPT Grand Final di Montecarlo, per un profitto totale di 1,8 milioni di dollari in appena tre mesi. Non potrebbero esserci migliori premesse per la sua partecipazione allo specialissimo torneo organizzato da Guy Laliberté all’interno delle WSOP 2012, il “Big One For One Drop” con un buy-in di ben un milione di dollari!

Intervistato, il findlandese minimizza: “Il Big One For One Drop è un torneo come tutti gli altri, non ci vedo molta differenza con un High Roller da 100.000 $. Il buy-in elevato non deve far paura ai giocatori; piuttosto, è un’ottima opportunità per vincere premi ricchissimi.

L’evento, che tratterrà l’11,1% del buy-in di ogni giocatore per beneficienza, metterà in palio un braccialetto WSOP. Antonius non ne ha ancora vinto uno ma, anche in questo caso, non ne fa un dramma: Il braccialetto non significa nulla per me, è bello vincere un torneo delle World Series e i premi sono sempre molto ricchi, ma il braccialetto non è nulla di speciale.”

Aggiunge poi: “Quanti giocatori, ormai, hanno un braccialetto? Se ci fossero solo dieci eventi all’anno che lo assegnano, forse sarei attratto dall’idea di vincerne uno, ma per me la soddisfazione più grande sta nel competere con altri top player e vincere contro di loro.”

Oltre al Big One For One Drop, Patrik Antonius quest’anno giocherà altri “quattro o cinque eventi” alle WSOP, tra cui il Main Event, il Poker Player’s Championship e il 10.000 $ Pot Limit Omaha. Tra poche settimane potremo vederlo in azione ai tavoli del Rio Casino!

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari