Saturday, Sep. 25, 2021

Storie

Scritto da:

|

il 14 Mar 2015

|

 

I ‘miracoli’ del coaching: breve storia di una passione ritrovata! (adesso so quello che faccio)

I ‘miracoli’ del coaching: breve storia di una passione ritrovata! (adesso so quello che faccio)

Area

Vuoi approfondire?

Gioco a poker online da cinque anni e se da un po’ di tempo scrivo di questo meraviglioso sport è perché non ho avuto mai le palle, la voglia, la dedizione per grindare come si dovrebbe.

Sono il classico player ‘decente’ che, fondamentalmente, non ha mai trovato la propria strada pokeristica. Buoni risultati ai micro-stakes su PokerStars, specialmente negli heads up sit’n’go, e poca voglia di imparare sul serio il cash game, specialità che forse sarebbe stata adatta da conciliare coi miei impegni extra-poker. Con lo Zoom ci ho provato, ma dopo poche centinaia di mani mi annoiavo.

Dal nulla, poi, è arrivata una buona occasione. Gabriele ‘Galb’ Lepore, coadiuvato da Andrea Iocco, stava cercando ‘adepti’ per costruire, tramite Sisal Poker, un team di grinder da stakare e coachare. Ho inviato la mia candidatura, il mio grafico Sharkscope carino da vedere, ho fatto il colloquio via Skype con Andrea e alla fine sono stato scelto tra oltre 200 candidati. Adesso siamo 14 e stiamo letteralmente ‘distruggendo’ il palinsesto di Sisal.

marco

Marco ‘OhNoIlRiver’ Carli, cioè io 🙂

 

Lo so, sto ‘godrunnando’ (che poi neanche mi sembra), ma il mio roi del 335% per adesso me lo tengo stretto (sto ridendo eh, non mi prendo troppo sul serio). Ho fatto solo 68 mtt, Gabriele mi tira le orecchie perché gioco troppo poco, ma tra fidanzata, articoli e real life non è semplice fare i volumi che vorrei e dovrei. Migliorerò nell’organizzazione, promesso.

Giovedì, dopo cinque anni di poker, ho fatto la mia prima lezione. Skype, TeamViewer, ‘Galb’, io, altri colleghi e tanta voglia di imparare dai nostri errori.

Abbiamo analizzato il torneo di uno di noi tramite Hold’em Manager 2 e ogni mano giocata dal protagonista, bene o male, ha scatenato un’interessante e costruttiva discussione. L’esperienza di Gabriele, poi, ci ha permesso di aprire gli occhi su alcuni aspetti che ‘in game’ talvolta trascuriamo.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Troppe volte, ad esempio, sono disattento nel valutare attentamente gli stack dei miei avversari, aspetto chiave per prendere una certa decisione piuttosto che un’altra. Aprire od openfoldare, questo è il dilemma (rido sempre, eh!).

Le quasi tre ore di ‘lavoro’ sono volate e sono uscito dalla conferenza decisamente carico per far bene nei tornei della sera. E’ certo stato un caso, ma ho deep-runnato un po’ ovunque. Che piacevole sensazione!

Affidare il gioco a chi da anni ci campa (e bene), comunque, è una scelta +ev. Lo dice una persona che è sempre stata piuttosto scettica e ‘svogliata’. Ho capito però che l’approccio nei confronti del poker online deve esser questo se voglio farci qualche euro a fine mese. E magari giocare un po’ di più, oltre a farlo bene.

Non so dove questa esperienza mi porterà. Quello che posso dire, senza dubbio, è che ho voglia di grindare come mai in passato e ho altresì la certezza che, con dedizione e umiltà, questo ‘giochino’ che amiamo (e odiamo) qualche soddisfazione può darla.

Il mio nickname su Sisal è ‘OhNoIlRiver’ e spero che l’ultima carta del board, come del resto è accaduto fino a ora, mi sia amica piuttosto che nemica. Voglio vincere anche per ripagare la fiducia di chi, con tanta passione e portando avanti il credo di un poker online pulito, ha investito (o scommesso) sulle dubbie ‘skill’ di un dilettante (quasi) allo sbaraglio.

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari