Saturday, Sep. 25, 2021

Strategia

Scritto da:

|

il 14 Mar 2015

|

 

Cinque consigli di ‘Actaru5’ per giocare al meglio (ed essere vincenti) al cash game Zoom!

Cinque consigli di ‘Actaru5’ per giocare al meglio (ed essere vincenti) al cash game Zoom!

Area

Vuoi approfondire?

Il professionista online di PokerStars ‘Actaru5’, ormai, è una cosa sola con il cash game Zoom.

Ne ha fatto da tempo il proprio territorio di caccia ed è arrivato a conoscerne molto bene le dinamiche. Lui gioca specialmente il NL100, ma i consigli che ci ha dato, comunque, sono utili da seguire a qualsiasi limite.

Senza perderci in inutili premesse, dunque, andiamo subito a vedere cosa è utile fare e cosa non fare per produrre un gioco profittevole e vincente al cash game Zoom. Così parlò ‘Actaru5’!

 

1) Non facciamoci ammaliare troppo dal tasto ‘fast fold’. E’ vero che perdere uno spot a ev 0 per giocare subito un’altra mano può essere profittevole, ma cerchiamo sempre di pensare bene a tutto. Anche prima di fare un ‘fast fold’ che sembra ovvio. Ad esempio, può venire istintivo foldare J-3 off da small blind, senza guardare che sul giocatore che occupa il big blind abbiamo 10.000 mani e sta foldando il 90% delle volte in quella posizione. Fast-foldare, quindi, sarebbe decisamente un errore!

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

2) Lo Zoom ha innegabili vantaggi per quanto riguarda la flessibilità e la possibilità di tenere focus e concentrazione al massimo. Però ha un tranello. A volte il nostro cervello guarda i pochi tavoli e sembra pensare: “easy!”.
In realtà dobbiamo pensare che la fatica è causata sia dal numero di tavoli aperti sia dal dover pensare a tantissime mani in una data unità di tempo. Quest’ultimo, appunto, rappresenta un importante parametro che appesantisce il fattore ‘stress’. Insomma, se giochiamo nove tavoli normal, scordiamoci di giocarne otto Zoom con lo stesso impegno!

3) Non usare la ‘tecnica del pomodoro’ è una cosa da non fare (Il funzionamento è molto semplice: concentrarsi per 25 minuti sul proprio lavoro, senza mai staccarsi dalla sedia e al termine di questi fare una pausa di cinque minuti). E’ di grandissimo aiuto specialmente per il punto due.

4) Non dimentichiamo mai che l’avversario medio, allo Zoom, è più tight del normale. Anche i giocatori ricreativi più fantasiosi folderanno maggiormente. Questo, certo, può rappresentare uno svantaggio, ma non dimentichiamo mai quale grande vantaggio è insito nella cosa! Lo svantaggio è dato dal fatto che ci sono meno ‘lanciatori’, allo stesso tempo, però, è più semplice rubare pezzettini di stack agli avversari.

5) La cosa davvero da non fare? …non giocarlo!

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari