Monday, Feb. 6, 2023

Poker Online

Scritto da:

|

il 23 Mag 2015

|

 

Flame dal sapore high stakes: ‘quattroganci’ accusa ‘zizinho89’! “Smorziamo la fede cieca in poveri miti”

Flame dal sapore high stakes: ‘quattroganci’ accusa ‘zizinho89’!  “Smorziamo la fede cieca in poveri miti”

Area

Vuoi approfondire?

Qualche sera fa, sulla propria bacheca Facebook, il regular del cash game high stakes ‘quattroganci’, doppio supernova elite lo scorso anno, ha pubblicato un post con cui ha accusato Davide ‘zizinho89’ Suriano, autore, secondo il grinder novarese, di un comportamento poco corretto.

Questo, dunque, quanto comparso il 21 maggio sul profilo di ‘quattroganci’:

quattroganci

La questione è piuttosto semplice. Al NL1000, a causa del cap dei 1.000€ con cui è possibile sedersi, se si perde parte della posta iniziale, per continuare a giocare full stack (100 bb), è necessario alzarsi, ricaricare e rientrare nella partita. In quel momento i due contendenti, dunque, erano ‘vienigae1’ e ‘Lausio’. Il secondo ha lasciato il posto per tornare con 1.000 euro ma non ha fatto in tempo, dato che gli è subentrato Davide ‘zizinho89’ Suriano, il quale ‘stazionava’ in waiting list.

Dalla chat, senza difficoltà, si capisce comunque l’intenzione di ‘vienigae1’ di continuare la sfida con ‘Lausio’, ma su quel tavolo, per quanto appena spiegato, loro non ne hanno avuto la possibilità.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Per comprendere meglio il misfatto, perciò, abbiamo preferito contattatare Nicola ‘quattroganci’ Valentini e Davide ‘zizinho89’ Suriano. Ognuno ci ha spiegato la propria versione di quanto accaduto.

Davide ‘zizinho89’ Suriano: Quando grindo sul punto it mi rubano sempre l’avversario le volte che perdo lo stack. Così ho cominciato a farlo anch’io dopo aver subito diverse volte questa cosa, perciò mi metto in lista d’attesa. Aggiungo che fino a poco fa, prima che bloccassi i grafici relativi al punto com, ero il più vincente al mondo negli heads-up hyper da 500$ e 1.000$. Li ho dovuti ‘lockare’ perché la gente è invidiosa e non si fa i ca**i suoi. Tra cash game e sit’n’go, in due mesi e mezzo, ho fatto 200.000€ di profit e 500.000 VPP, per questo ho deciso di spendere quasi 200.000$ in buy-in alle WSOP. Sento di non dover dare risposte a nessuno, lascia loro pensare che faccia collusion o altre ca**ate, chissà perché, però, in heads-up non mi affrontano mai…”.

Nicola ‘quattroganci’ Valentini: “Un paio di giorni prima ha fatto la stessa cosa con me e mai avevo visto qualcuno fare questo ‘giochino’ della waiting list. Lo scorso anno, nei 6-max, ha hitrunnato me e altri regular mentre aprivamo il tavolo. Non sono cose che vanno contro il regolamento, ma credo esista una deontologia che vada oltre il regolamento stesso. Grindo in un field tosto, ma tra di noi c’è la massima correttezza. Stiamo attenti ad esempio, quando il tavolo è full reg, a distribuire in modo equo le posizioni. Quello che mi preoccupa maggiormente, comunque, è la deriva culturale, non solo del poker, per cui le persone vengono ‘misurate’ per quello che hanno e non per quello che fanno. Come se esser vincenti fosse una patente per esser una persona degna di lode. Oltretutto in heads-up Suriano non dà mai azione. Personalmente non ho idea di quali siano le sue capacità, neanche mi interessa, anche perché per trovare qualcuno che io ammiri davvero come professional poker player, escluso Clavio Anzalone, devo guardare oltreoceano. Non ho problemi se un dilettante mi hitrunna, va benissimo, è sulla poker room per divertirsi, però alcuni comportamenti rischiano di uccidere definitivamente il punto it. Ci preoccupiamo e critichiamo la politica di PokerStars (spin&go, casinò e a breve, forse, betting), ma di fatto non facciamo nulla per far sentire il random player a proprio agio. Dal NL400 in su, per fare un esempio, se un amatore si alza per andare a pisciare, quando torna trova cinque sit out. Comunque, visto che Suriano ha ottenuto grandi risultati, è un personaggio pubblico e ha tante persone che lo seguono, vorrei semplicemente smorzare la fede cieca in poveri miti, miti che cercherei al di fuori del poker, perché siamo una categoria che non serve al mondo. Mi fa ridere come tanti si impressionino dei volumi che genero, però i neurochirurghi operano per 12/14 ore di fila e gli anestesisti fanno turni, anche se non sarebbe legale, di 30 ore. Personalmente mi ammiro per come lavoro, il poker mi serve per lavorare quasi gratuitamente, perché ho molto di più di quello che mi serve per vivere. Quindi se ‘zizinho89’ fa dieci milioni all’anno, a me la cosa non tange minimamente, mi rammarico però perché le persone vedono solo soldi, soldi, soldi e soldi, senza considerare che la storia è piena di gente che ha distrutto imperi economici in dieci anni. Senza cervello, quindi, è possibile che non ti bastino per tutta la vita…”.

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari