Saturday, Sep. 25, 2021

Poker Online

Scritto da:

|

il 19 Set 2016

|

 

Assi fatali per Actaru5 al Sunday Million: “Non posso pensare di giocarli in set mining…”

Assi fatali per Actaru5 al Sunday Million: “Non posso pensare di giocarli in set mining…”

Area

Vuoi approfondire?

Se Luca Pagano mantiene ancora intatte le speranze di centrare un ITM al Sunday Million – e chissà che non riesca a fare anche qualcosa di più -, lo stesso non vale per gli altri membri del Team Pro di PokerStarsGiada “CatSniper84” Fang, Pierpaolo “P.Fabretti” Fabretti e “Actaru5” sono stati tutti eliminati nel day1 del prestigioso torneo da 1.320.200€ di montepremi.

La mano che ha sancito l’eliminazione del grinder mascherato è stata però oggetto di discussione. Il Team Pro Online è infatti capitolato in una blind war nella quale aveva in possesso la migliore starting hand del gioco…

Guardiamo il boom dello spot in questione e ascoltiamo le parole del pluri eptastellato:

(Blinds 75/150. Open small blind 450, raise 1.350 Actaru5, call. Flop 65Q. Check-call per small blind sulla c-bet 2.100 di Acta. Turn J. Ancora check/call per small blind sulla bet 3.675 del Team Pro online. River 9. Donkshove di small blind, Actaru5 chiama per le sue restanti 11.099 chips e mucka dinanzi alla scala 78 di oppo).

“Il punto in questo spot è che non si può pensare solamente siamo sotto quando è di fatto difficile leggere la mano dell’avversario, e le combo compatibili col nostro muck sono davvero poche. Sappiamo bene che il valore del colore runner runner a livello di possibilità di estrarre valore non è paragonabile a quello di un flush draw maturato già sul flop. Questo proprio perché la mano è meno plausibile, compatibilmente con le dinamiche che possono manifestarsi. Questo è anche il motivo per cui si gioca talvolta molto con le linee per creare deception. Si va a modificare il percepito, ma questo ha un costo, infatti si prendono dei rischi, solitamente. Rischi che, ad esempio, l’avversario avrebbe preso giocando così un set o una doppia. In genere questi rischi non vengono presi troppo spesso, e si lavora poco sulla deception. Lo shove al river sicuramente spiazza, ma è un board tutto sommato safe, e non si può non valutare tutto.”

Il Team Pro Online della room della picca cerca dunque di entrare nel dettaglio tecnico, fine a motivare la sua scelta:

“Sappiamo che il poker è un gioco a informazione incompleta, e che bisogna valutare diversi parametri. Se cancelliamo completamente tutti i parametri per rifarci al semplice ‘shova solo se ce l’ha’, non trovando compatibilità con un range di mani plausibile di una certa consistenza, allora direi che il gioco è finito, non è più un gioco a informazione incompleta. Non gioco tantissimi MTT ultimamente, ma la percezione è che il field sia mediamente più aggressivo che in passato, quindi la semplificazione mi sembra ancora più forzata. Ma posso ovviamente sbagliarmi, dovrei grindare pesantemente MTT per un mesetto per avere un quadro limpido. Credo che valutare azioni di questo tipo (fold) su spot come questo sia riservato a quelli dove abbiamo conoscenza particolare dell’avversario, o particolari tell, che possono verificarsi principalmente live. Altrimenti, semplificando il gioco a questo, l’unica cosa che possiamo ottenere è quella di essere soggetti a outplay in ogni mano da parte di chiunque. Non so in game di quanti dicano ‘nobrain fold’ avrebbero realmente passato. Personalmente, a caldo o a freddo, la decisione non cambia. Non dimentichiamo che è uno spot con SPR pari a poco più di 5 sul flop, quindi abbastanza stretto, che si trasforma velocemente in un cooler, a mio avviso, senza uscita, a meno delle già citate eventuali letture specifiche e importanti sull’avversario, che di certo non avevo.”

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

E non solo. Actaru5 si è fatto sentire anche su Facebook con un’analisi in cui ha preso in esame gli ultimi 26 board in cui si è ritrovato a prendere una decisione con A-A al river.

sasa

“Vediamo quelli nei quali si può sviluppare lo scenario visto, ragionando in qualche modo per assurdo.

Flop 1: non batto nulla, ci sono tutti i set, e talvolta 79s. Fold 1-0
Flop 2: dipende dai semi dei mie assi, comunque ci sono 3 combo di 88 che giocano così. Fold 2-0
Flop 3: Il KK è scary sul flop e l’azione va decisamente diversamente. Non classificato.
Flop 4: Magari con l’asso di cuori betto turn, comunque sul river non può che avere colore o 66. Fold 3-0
Flop 5: Col K al river qui magari si può foldare davvero 🙂 Fold 4-0
Flop 6: L’action è compatibile con QJ: Fold! E siamo al 5-0
Flop 7: L’action è compatibile con 67 e QT: Fold! E siamo 6-0
Flop 8: Al turn direi che si può rallentare. Non classificato.
Flop 9: Il river chiude colore: fold! 7-0
Flop 10: Già era scary per QJ, al river mi batte anche il 9 e il backdoor di flush. E’ un fold! 8-0
Flop 11: Qui ho trips su 7TKA6, certo, l’action qualcuno potrà anche dire che è compatibile unicamente con QJ, AK è blockerato e 4betterebbe, oltre a farsi sentire sul turn. Anche 77 Raisa turn. Fold? Ma qui penso si possa accettare il call: 8-1.
Flop 12: Cosa batto? Perché mai KJ/KQ dovrebbe shovare al river! Quindi devo per forza foldare al 6 o al 33. 9-1 per il fold.
Flop 13 (835). Qui sono 2nd nut, posso chiamare? 🙂 Call, e siamo a 9-2. Due call con uno dubbio.
Flop 14: Anche qui 2nd nut, ed è call. 9-3
Flop 15: L’action di oppo è compatibile solo con A5,66,TT. Fold. 10-3
Flop 16: Forse il primo board dove posso chiamare senza che sia caduto l’asso, anche se qualcuno dirà che QJ non gioca così perché è cotto contro le overpair e ha altrimenti troppa fold equity. Ma stiamo larghi, facciamo che è call e stiamo 10-4
Flop 17: Qui possiamo concordare sul fold 🙂 11-4
Flop 18: Anche qui la vedo male. 12-4
Flop 19: (4357T) Fold, lo fa solo col 6 13-4
Flop 20: 56s, 77 e 88 presenti. Fold! 14-4
Flop 21: 78 e KJ presenti. Fold! 15-4
Flop 22: Caduto il quadri non batto nulla. Fold! 16-4
Flop 23: Sono ovviamente contro KT: Fold! 17-4
Flop 24: 78, A4.. insomma, che gli voglio trovare? Fold! 18-4
Flop 25: Ma si, qui chiamiamo! 18-5
Flop 26: Su questa action posso trovare solo 99 e TT: fold! 19-5

Conclusioni: su quest’action oppo avrebbe l’80% di fold equity, indipendentemente dal board. E se andiamo a escludere quelli dove ho settato, la fold equity si avvicina pericolosamente al 100%. Quindi, come già detto, SB con un soffio mi farebbe passare praticamente sempre e tutto, e mi ritroverei a giocare giusto in set mining (talvolta con crying call?). Direi proprio che qualcosa non torna. Il ragionamento (che rompe tutti i confini della logica) porterebbe alla conclusione che è meglio giocare A-A in posizione chiamando. Non credo ci siano più forzature rispetto a quelle che vogliono sindacare un fold come unica scelta possibile nella mano di ieri.”

Che ne pensate? Analisi impeccabile o notate qualche falla? Quante volte small blind tiene questa linea in bluff? L’importanza dell’evento avrebbe potuto condizionare la scelta di Actaru5? Ditecelo sulla nostra fanpage!

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari