Saturday, Dec. 14, 2019

Storie

Scritto da:

|

il 22 Nov 2017

|

 

Tony G punta sulla blockchain senza scordarsi del poker: “Ferguson è un gran giocatore ma andrebbe escluso”

Tony G punta sulla blockchain senza scordarsi del poker: “Ferguson è un gran giocatore ma andrebbe escluso”

Area

Vuoi approfondire?

Davvero tanti personaggi del poker si stanno appassionando recentemente allo sviluppo delle nuove criptomonete.

Del resto queste valute digitali sono un modo nuovo e innovativo per guadagnare e i pokeristi sono sempre attenti a certe cose.

Volete sapere per esempio chi è appassionato, in realtà già da tempo, di crypto e blockchain? L’imprenditore lituano Antanas Guoga, meglio noto nel mondo del poker come Tony G.

In una recente intervista a HighstakesDB il vulcanico Tony ha parlato delle criptovalute e del loro utilizzo nei siti di poker online:

Penso che il poker online decentralizzato sia il futuro, anche se non è reale; è solo un concetto quasi impossibile da realizzare con l’attuale tecnologia. Ecco il motivo per cui amo CoinPoker. Offrono un sistema ibrido semi-decentralizzato, grazie al quale saranno in grado di offrire transazioni immediate, un gioco senza board e trasparenza nello shuffling. In futuro diventeranno completamente decentralizzati. Amo la loro visione.

Oggi ci sono talmente tanti siti, video e guide sulle crypto. Non penso che sia così difficile documentarsi. Qualche anno fa lo era, ma ora è sempre più semplice. Ci muoviamo nella giusta direzione“.

Tony spiega perché tra i poker pro ci sono tanti investitori nel mercato delle crittovalute: “Le skill che ho perfezionato nel poker mi hanno aiutato nella mia carriera in tutti i campi. Ci sono dei parallelismi interessanti da fare. Le skill analitiche e psicologiche servono sia nel poker che nel business.

Il poker è la mia passione, il mio gioco e il mio hobby. Adoro giocare a poker. La bici è parcheggiata ma posso tranquillamente riprenderla in mano per un po’ di azione“.

Tony non commenta lo scandalo che ha coinvolto di recente Matt Kirk e Leon Tsoukernik ma parla di Chris Ferguson, WSOP Player of the Year:

Quello che ha fatto Chris è una disgrazia e a mio parere dovrebbe essere escluso dalla comunità del poker. Comunque riconosco che è un grande giocatore. Ha avuto una grande run e ora è Player of the Year, un bel riconoscimento. Sono sicuro che i giocatori lo prendono sempre di mira al tavolo e lui aggiusta il suo gioco di conseguenza“.

Del resto anche la filosofia di Toy è la stessa: “Nella vita bisogna sempre rinnovarsi e trovare ogni giorno le giuste motivazioni. Io mi assicuro quotidianamente che i miei amici stiano bene così come la mia famiglia“.

Tony chiude con un ultimo elogio del settore delle criptomonete: “Voglio vedere le crypto cambiare il mondo. Sono stato uno dei primi ad adottarle e sono convinto degli effetti benefici che la blockchain può avere sul mondo“.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari