Saturday, Jul. 20, 2019

Poker Online

Scritto da:

|

il 6 Mar 2019

|

 

PokerStars chiarisce la nuova policy sui software di terze parti: ecco cosa è vietato dalla room

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

PokerStars chiarisce la nuova policy sui software di terze parti: ecco cosa è vietato dalla room

Area

Vuoi approfondire?

La parità di condizioni è una delle qualità più importanti di un ecosistema di poker online ben funzionante.

Queste sono le parole con cui Severin Rasset di PokerStars esordisce in un post pubblicato sul blog ufficiale della room.

Nel post viene chiarita la nuova policy di Stars che ha deciso finalmente di dichiarare guerra agli scripts e non solo. Il tema è delicato, da anni si parla in verità di come salvaguardare i giocatori ricreazionali dai pro e dai loro software avanzati.

Rasset a proposito dice: “Al tavolo ci sediamo tutti da pari a pari. Quindi vogliamo che i nostri giocatori sappiano che sono arrivati ​​in un ambiente sicuro ed equo, in cui l’unica cosa a cui pensare è l’azione. Vogliamo che non vengano presi di mira per la loro inesperienza e che abbiano un quadro chiaro delle risorse aggiuntive a loro disposizione.

Gli strumenti di terze parti sono sempre un argomento interessante in questo dibattito. Da un lato, ci sono strumenti legittimi e utili là fuori che possono aiutare i giocatori ad allenarsi, migliorare e godersi la profondità del gioco. D’altra parte, ci sono strumenti che forniscono ai propri utenti vantaggi più o meno chiari, minando lo spirito del gioco.

Il nostro obiettivo è garantire che le stesse regole si applichino a tutti. Alcuni di questi strumenti, come i bot, sono stati banditi da sempre su PokerStars. Siamo molto orgogliosi dei nostri sforzi. Grazie agli sviluppi della sicurezza informatica e del rilevamento di intelligenza artificiale, stiamo migliorando le nostre capacità.

La sorveglianza di altri tipi di strumenti, tuttavia, dipende dalla sensibilità di ogni poker room e dall’evoluzione della minaccia. Per PokerStars, la mia visione è quella di limitare il più possibile l’uso di strumenti che migliorano artificialmente il gioco. Sono strumenti che possono dare ai giocatori un vantaggio sugli altri.

Ecco perché abbiamo implementato ulteriori restrizioni all’uso di strumenti di terze parti. Dal 4 marzo 2019 è stata implementata una nuova politica per tutti i giochi, gli stake e le licenze. Abbiamo comunicato in anticipo i cambiamenti per consentire alla community degli sviluppatori di prepararsi“.

Leggiamo allora il riassunto di alcuni dei più grandi cambiamenti, divisi in due categorie principali: seating scripts da una parte, starting hand charts e reference material dall’altra.

Seating scripts

I cosiddetti seating scripts sono spesso creati appositamente per colpire giocatori più deboli. Automatizzano il processo che porta l’utente a sedersi ai tavoli più facili, appena i giocatori deboli prendono posto. Rasset non ha dubbi: “Questo è chiaramente nefasto per l’ambiente generale.

In risposta, sarà proibito qualsiasi strumento o servizio (basato sulle statistiche di gioco o sulle note) che ordina la partite disponibili o automatizza il processo di partecipazione ai tavoli. Uno strumento che consente solo di automatizzare l’aggiunta di giocatori a un determinato numero di tavoli, senza fare affidamento sulle informazioni sugli altri giocatori, è permesso“.

Starting hands charts e reference material

Rasset continua: “L’utilizzo di quadri con le starting hands del poker sarà limitato. Stiamo vietando anche l’uso di materiale di riferimento automatizzato o semi-automatizzato mentre il client PokerStars è in esecuzione. In generale, il materiale di riferimento può essere utilizzato solo per le decisioni di base della mano, come quelle pre-flop, non come un decision maker virtuale dal vivo. Tutto il materiale può essere convertibile al massimo in nove quadri 13×13.

Il poker è un gioco cerebrale. Un gioco di abilità. I giocatori lavorano sulla storia, sulla percezione, sulla propria memoria, sugli istinti, sulle capacità e sulle valutazioni di ogni avversario e mano per prendere la decisione giusta. Vogliamo preservare tutto questo e vogliamo vederlo prosperare.

Perché stiamo facendo questi cambiamenti adesso? Come ho spiegato in passato, siamo costantemente alla ricerca di modi per fornire un ambiente più sicuro ed equo e per migliorare l’esperienza complessiva quando un cliente sceglie di giocare con noi. Dobbiamo anche essere in grado di garantire politiche attuabili e sostenibili, assicurandoci che i giocatori che seguono le regole non siano svantaggiati. I cambiamenti che stiamo annunciando nascono da un lungo periodo di sviluppo.

Questi cambiamenti sono un grande passo avanti per noi e, speriamo, per la comunità del poker. Personalmente, non vedo l’ora di osservare il loro contributo all’ambiente sicuro e accogliente che puntiamo a offrire a ognuno dei nostri giocatori, indipendentemente dall’esperienza e dalle capacità“.

Chiudiamo con un riassunto su quello che ora è permesso e su quello che è vietato da PokerStars. In realtà ci sarebbe anche una categoria intermedia che proibisce dei software mentre il client è aperto.

 

Cosa è permesso su PokerStars?

1. Strumenti o servizi che riportano semplicemente informazioni di base sullo stato di gioco, come le probabilità del piatto o la forza della mano assoluta.

2. Materiale di riferimento statico di base, come semplici grafici iniziali basati su tabelle.

3. Strumenti o servizi che monitorano e visualizzano statistiche in-game (un display Heads-Up o HUD), utilizzando solo le informazioni accumulate attraverso il tuo gioco. Ci sono limiti qualitativi e di funzionalità sulle statistiche visualizzate nel gioco.

4. Programmi per l’efficienza di gioco che non intaccano il ruolo di un giocatore quando deve prendere una decisione. Il giocatore deve decidere quale azione intraprendere, i programmi possono semplicemente eseguire questa decisione.

 

 

Cosa è proibito su PokerStars?

1. Materiale di riferimento che fornisce consigli oltre un livello base, come una vasta raccolta di tabelle che raccomanda con quale range di mani aprire preflop.

2. Strumenti o servizi progettati specificamente per usare facilmente il reference material.

3. Strumenti o servizi che fanno calcoli avanzati, come simulatori di range vs range oppure programmi che si basano su Independent Chip Management o Nash Equilibrium.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari