Saturday, Sep. 21, 2019

Poker Online

Scritto da:

|

il 6 Nov 2012

|

 

Il giorno di Full Tilt – Alle 13:00 di oggi torna in vita la “Red Room”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Il giorno di Full Tilt – Alle 13:00 di oggi torna in vita la “Red Room”

Area

Vuoi approfondire?

Il momento, per molti, è quindi giunto. La room di Full Tilt torna a oggi a nuova vita dopo le mille vicissitudini degli ultimi tempi. Per molti ma non per tutti. In particolare non per gli italiani che dovranno attendere ancora un po’ prima di poter accedere al proprio conto sulla “red room”. Malgrado il rilancio di oggi, che dovrebbe essere partito dalle ore 13:00 italiane, dal nostro paese non sarà infatti possibile loggarsi finchè AAMS e FullTilt (e PokerStars ovviamente) non giungeranno ad un accordo come già avvenuto negli altri paesi che regolamentano il poker online.

Per dovere di cronaca registriamo però l’avvenuto rilancio che come avevamo già comunicato in precedenza, prevede anche la possibilità di “trasferimento” fondi per chi tra i paesi europei che non potranno giocare sulla nuova room, vorrà passare il suo credito rimasto fino ad ora bloccato direttamente da Full Tilt a PokerStars (ovvero Danimarca, Spagna, Francia, Belgio, Estonia).

(Ri)Giocare con soldi veri e nuovo sistema VIP

La room era già aperta ai giocatori che ne avevano il permesso, con il fun money già da qualche tempo. Da oggi invece, quegli stessi giocatori potranno tornare a giocare anche a “soldi veri”.  La prima novità è che come annunciato, ogni account è stato “de-tracciato” dai vari sistemi di rake back (che riconsegnava il 27% della rake giocata) visto che il nuovo sistema VIP non prevede questa formula.

Si passa quindi ai classici livelli che andranno dal “Bronzo” al “Diamante” a seconda dei volumi generati, anche se non sono mancate (anche in questo) caso le polemiche per uno dei sistemi di rake che si annuncia come tra i più bassi nel settore (soprattutto per volumi di gioco medio/bassi). Tolta anche la promozione “Iron Man” a quando pare ora si otterranno dei pagamenti “settimanali” in base appunto al livello raggiunto (che però dai primi calcoli si attesta a circa 2,5$ ogni 100FTP che equivale a circa il 25% di rake nella parte più alta del livello raggiunto).

In compenso per questa prima settimana di rilancio, sono previsti qualcosa come 250.000$ distribuiti in freeroll, svariati bonus per i giocatori vecchi e nuovi (anche con ticket per tornei), un “happy hour” in esecuzione 24 ore al giorno e la solita e attesa serie di satelliti che porteranno poi alle prime FTOPS dopo il rilancio (su questo si, c’è ancora tanta attesa).

Trasferimento di fondi da FT a PS

Una delle funzioni più attese del nuovo software, è ovviamente la possibilità di trasferire il denaro rimasto fino ad ora bloccato. La procedura sarà quella di “associazione” del conto Full Tilt con quello di PokerStars (da fare in caso mancante), tramite apposite funzioni inserite nella lobby dei due client.

Le procedure dovrebbero essere abbastanza semplici, ma in caso di problemi sarà necessario contattare direttamente il supporto di FullTilt (support@fulltilt.com). Questo è quanto richiesto (obbligatorio nei paesi di Danimarca, Belgio, Spagna, Francia, Estonia) per poter “associare” i due account e provvedere al trasferimento di denaro :

  1. Accedere al proprio account di PokerStars (obbligatorio farlo nel caso), cliccare su “account” e selezionare : “Pair full tilt poker account” (ovvero associa account FT)
  2. Fase 1 di associazione account. Leggere e continuare.
  3. Fase 2. Verrà generato un “Codice di associazione”. Copiarlo e tenerlo da parte.
  4. Aprire FullTilt e accedere al proprio conto.
  5. Selezionare “account” e “Pair account PokerStars” (stessa funzione iniziale sul client di Stars)
  6. Leggere e continuare (ci verrà chiesto di utilizzare il  codice che abbiamo già ottenuto). In questa fase è possibile che vengano chieste informazioni personali per confermare il nostro indirizzo.
  7. Inserire il PokerStars ID del nostro account e il “codice di associazione” che avevamo ottenuto in precedenza.
  8. La nostra “associazione account” dovrebbe essere così eseguita. Riceveremo mail di conferma una volta completato il procedimento.
  9. Se tutto è andato a buon fine potremo ora trasferire i nostri fondi da FT a PS (ma è possibile anche il contrario) tramite l’apposito “bottone” (in fig.) dove ci verrà richiesto anche il quantitativo di denaro che vogliamo trasferire.

Tutto ok, ma non per l’Italia

Come detto mille volte, tutto questo ci interessa (per ora) soltanto da lontano. Per i giocatori italiani infatti, al momento non è ancora possibile accedere al proprio account di FullTilt, nè tanto meno trasferire i propri fondi da una room all’altra. Si attendono in merito notizie riguardo ai futuri accordi (che a quando si dice sono in via di definizione) tra AAMS e le parti in causa.

Per il momento però, l’unico messaggio di Full Tilt che ci riguarda è il seguente.  Restiamo in attesa.

 

Prime reazioni ufficiali

Nei forum del resto del mondo, si stanno scatenando in questi minuti i primi commenti di chi è finalmente riuscito a rivedere il suo conto. E come c’era da aspettarselo non sono tra i più positivi. Non si può ancora nè versare nè prelevare, alcuni lamentano ammanchi di FTP e vari bonus, ma in linea di massima la situazione è caotica. E non poteva essere altrimenti nelle prime ore di riapertura, dove il traffico nei soli 30 minuti iniziali è aumentato da 3.000 ad oltre 15.000 giocatori connessi.

Anche in questo caso ci sarà da aspettare un attimo prima di valutare al meglio la situazione. Restate in attesa per le prossime novità a riguardo.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari