Friday, Dec. 6, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 6 Nov 2013

|

 

Ryan Riess è il nuovo campione del Main Event delle WSOP!

Ryan Riess è il nuovo campione del Main Event delle WSOP!

Area

Vuoi approfondire?

Poche ore fa abbiamo finalmente conosciuto il nome del successore di Greg Merson come campione del Main Event World Series of Poker: si tratta di Ryan Riess, che ha battuto Jay Farber in un lungo heads-up per il braccialetto e per 8.361.570$.

L’ultimo giorno di questa maratona durata quattro mesi e chiamata Main Event iniziava con Jay Farber con un leggero vantaggio in fiches: 105 milioni contro i quasi 86 di Reiss. La situazione è rimasta invariata per un lungo periodo di tempo, con tante mani che morivano nel pre-flop o nelle prime strade del board.

Dopo circa 40 mani Riess ha preso la chiplead in un piatto tribettato che al river era già di 36 milioni di fiches. Su board A 8 4 7 A Riess ha deciso di puntare per primo, 15 milioni. Farber non ci ha messo troppo ad arrendersi e a gettare le carte nel muck. Con questo pot Riess si è portato oltre i 112 milioni e ha iniziato a credere con più forza nella vittoria.

Farber ovviamente non mollava e subito dopo vinceva una bella mano per bilanciare di nuovo il chipcount. I piatti più ricchi, però, continuavano ad andare a Riess, che ha fatto un passo avanti molto importante verso il braccialetto portando a casa un pot di quasi 60 milioni (su 190 totali) con J-J, check-callando flop e turn le bet di Farber, che al river si è arreso e non ha più puntato. Questo è stato il primo showdown della serata, arrivato una cinquantina di mani dopo l’inizio dell’heads-up.

Da quel punto in poi c’è stata alcuna inflessione nel vantaggio di Riess, che anzi è cresciuto mano dopo mano, con un Farber incapace di mettere in difficoltà il suo rivale, che piazzava con criterio e precisione le sue three-bet per vincere le mani prima di arrivare alle ultime strade del board.

E’ così che siamo arrivati al primo all-in e call della serata, quando Farber, con solo 20 milioni, ha check-pushato J T su un board K 5 Q. Riess ha chiamato senza esitare con K T per una top pair. Il turn è stato il 9 che ha fatto chiudere subito la scala a Farber e il river non ha portato il Jack che avrebbe fatto splittare il piatto.

La tendenza sembrava invertirsi dopo questa mano e Farber scalava di nuovo fino ai 70 milioni di fiches per i 120 di Riess, che aveva accusato il colpo e ci ha messo qualche mano per tornare a macinare fiches come all’inizio dell’heads-up. A questo punto ha dato una zampata di quasi 30 milioni allo stack di Farber, che è rimasto veramente corto: su board 4 J 9 9 A Riess ha sparato la seconda pallottola dopo aver puntato turn e Farber ha chiamato, gettando le carte nel muck alla vista del K 9 di Riess che aveva tripsato.

Farber rimaneva con 12 milioni. Lo scontro sarebbe finito di lì a poco: dopo l’ennesimo raise di Riess da bottone, Farber pusha Q 5 e Riess chiama con A K. Flop: J T 4, che toglie le Q a Farber per sopravvivere. Il turn 3 lascia solo tre out a Farber per il river, ma il 4 non è uno di questi e Riess può festeggiare con i suoi supporter la vittoria al Main Event delle WSOP del 2013 per un premio di 8.361.570$, mentre Farber dovrà ‘accontentarsi’ di 5.174.357$.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari