Sunday, Oct. 24, 2021

Strategia

Scritto da:

|

il 19 Nov 2012

|

 

Cosa è la “Fold Equity”?

Cosa è la “Fold Equity”?

Area

Vuoi approfondire?

E’ un termine che sentiamo molto spesso nei siti, nei forum (come ItaliaPokerForum) o nei canali televisiti dedicati al mondo del poker. Cosa vuol dire “avere Fold Equity“?

Anche noto con la sigla FE, indica la probabilità che il nostro avversario foldi la sua mano davanti ad una nostra BET o un nostro RAISE considerando anche le chips che vinceremo qualora la nostra azione abbia successo. Questa probabilità è, ovviamente, una stima del tutto personale, fatta in base alle percezioni che abbiamo del nostro opponent.

Il valore della FE, come possiamo ben capire, è calcolabile attraverso una formula matematica, molto semplice, che riguarda il nostro EV-Expected Value.

ESEMPIO

Abbiamo fatto da poco level up e ci troviamo ad un tavolo cash game NL100 e tutti i giocatori si trovano con almeno 100bb davanti.

Decidiamo di rilanciare x3 da Bottone (BTN) con in mano 6 7 e riceviamo il call da parte del Big Blind (BB).

FLOP (6,5€)
5 A 8

BB check,
Hero
bets 4€
BB
raiser to 11,11€
Hero ??? 

In questo caso, l’azione migliore, sarebbe sicuramente un raise (con il plan di chiamare un eventuale shove da parte di villain). Come mai?

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

I motivi sono molto semplici:
-abbiamo un monster draw che ha un’equity del 50% (circa) contro il TOP RANGE dell’avversario che decide di mettere i suoi resti in questa mano;
– possiamo utilizzare il fattore FE per fargli foldare dei “punti già chiusi”.

Utopisticamente parlando, se il nostro avversario avesse nel suo range solo ed esclusivamente AA, 88 e 55, in questo momento, noi avremo una probabilità di vittoria del 40% (circa). Chiaramente, ci saranno moltissime mani che non saranno disposte a proseguire dopo la nostra azione.

Per questo motivo, possiamo tranquillamente immaginare che il nostro raise sia l’equivalente di un push e che il nostro avversario possa callare o foldare il nostro ipotetico shove (dei 93€ rimasti).

Reputiamo che l’ opponent foldi al nostro All-in il 10% delle volte (circa); sapendo che, del restante 90%, noi vinceremo la metà delle volte (circa), possiamo calcolare l’EV della mano in questo modo: EV= 48% x 200€ (noi vinciamo allo showdown) + 10% x 21,61€ (Villain folda) + 42% x (-93€) (noi perdiamo allo showdown).

Da questi semplici calcoli, ricaviamo il valore di 59,1€.

Cosa vuol dire?
Questo vuol dire che, tramite il nostro raise (equivalente al push) al flop, vinceremo in media 59,1€. Questo, è un caso eclatante dove abbiamo un draw veramente forte con molti outs che ci permettono di riuscire a “fare positivo” anche quando Villain folda poco.

Molto spesso invece ci ritroveremo in spot dove avremo minore equity ma, per ipotesi, maggiore Fold Equity (e riusciremo ad avere un EV+ anche in quei casi).

Non sappiamo mai in anticipo se riusciamo o no a chiudere i nostri draw. Sfruttare anche la possibilità che l’avversario decida di mollare il colpo, prima dello showdown, non è certamente un male. Aggredire uno spot, e trovare dall’altro lato un fold, sposterà di gran lunga il vostro valore atteso delle mani; consideratelo sempre nel Long Term.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari