Sunday, May. 26, 2024

Strategia

Scritto da:

|

il 3 Dic 2012

|

 

Tilt da vincita, ecco come evitarlo!

Tilt da vincita, ecco come evitarlo!

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

E’ capitato a tutti.

Se, giocando a poker, è capitato di avere delle sessioni/mesi in negativo, ci saremo sicuramente sentiti i player più scarsi del mondo.

Viceversa, vedendo dei grafici di HEM che rappresentano linee che vogliono arrivare (il più presto possibile) a toccare le nuvole, ci saremo sicuramente sentiti dei piccoli geni (o aspiranti Evitalapeste 2 – Il ritorno).

Questi sbalzi d’umore non sono certamente +EV per quanto riguarda il nostro gioco. Uno dei consigli principali che sentiamo nei forum (come IPF-ItaliaPokerForum), quando vengono postate delle mani dove il giocatore in questione cerca di “salvarsi dai cooler”, è: “non essere result oriented“.

L’esito della singola sessione, o di un singolo mese, non è certamente ciò che viene considerato come Long Term. Le nostre scelte, non dovranno basarsi sul quantitativo che siamo riusciti a vincere/perdere in quel determinato (ristretto) arco di tempo.

Un fattore molto importante, quando perdiamo una mano, è mantenere ben saldo il mindset. Dobbiamo valutare la scelta corretta, secondo l’EV della mano, senza farci condizionare dal suo esito finale.

Questo stesso discorso, va affrontato per quanto riguarda i periodi/momenti di goodrun, ossia quando “non perdiamo un piatto nemmeno se foldiamo preflop” – Cit. Capita spesso che, in preda ad una buona run , si arrivi a toccare il cielo con un dito. Non dobbiamo perdere la testa.

Le nostre sessioni, non dovranno basarsi sui pensieri: “Ho vinto, sono forte” oppure “Ho perso, sono scarso / il server mi fa perdere“. La motivazione principale è che, come abbiamo detto più volte, potremo vincere o perdere per una questione di pura varianza.

E quindi, cosa succede se continuiamo a giocare con “l’agitazione della vittoria”?
Non si può generalizzare troppo, e bisognerebbe analizzare caso per caso, ma potrebbero verificarsi molte situazioni scomode.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

1) Noi vinciamo, ma stiamo facendo delle scelte -EV nel lungo periodo -> E’ evidente che, presto o tardi, perderemo tutti i soldi.
2) Noi vinciamo e, per paura di perdere, ci iniziamo a chiudere -> Anche in questo caso, non cambierà la situazione: perderemo i nostri soldi, ma con una minore velocità (in quanto regaleremo molti pot uncontested)

Ecco cosa può succedere quando ci lasciamo prendere emotivamente dalle situazioni.

0 – 5000 hands
Come possiamo notare, in questo grafico, si vede un’iniziale goodrun. Questo, lo possiamo dedurre dal fatto che non stiamo facendo un buon gioco (in quanto la pendenza della non showdonw winnings – red line- è troppo accentuata).

5000 – 25’000 hands
Quando si arriva alla mano n° 5000, circa, la linea rossa tende a stabilizzarsi (ma lo fa anche la blu). Questo, è sintomo di un cattivo gioco misto ad “un pelino” di badrun.

25’000 – 36000 hands
Il gioco peggiora a vista d’occhio. Non si vincono più i pot uncontested e non si compensano le cose nemmeno con gli showdown che, in field dove sono presenti molti giocatori occasionali, dovrebbe essere inaccettabile.

Il trucco, quindi, potrebbe essere quello di utilizzare il nostro HEM senza i valori dei bb/100 – winnings. Non sapere l’esito momentaneo della sessione, potrebbe aiutarci a restare più focused sulle scelte corrette da fare in ogni situazione.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari