Friday, Aug. 23, 2019

Strategia

Scritto da:

|

il 6 Feb 2013

|

 

Continuation bet: quali sono i board migliori?

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Continuation bet: quali sono i board migliori?

Area

Vuoi approfondire?

L’articolo di oggi parlerà di una mossa ormai conosciuta dalla quasi totalità dei player che giocano al Texas Hold’Em.

Quando ci troviamo a vedere il flop su un piatto, dove siamo stati noi gli aggressori nel preflop, la prima puntata che facciamo viene definita Continuation-bet (C-Bet).

Ciò vuol dire che è ormai noto a molti che è una move ad EV+.

Ma lo è su tutti i tipi di board?

Certamente no; ci saranno situazioni dove è più profittevole rispetto ad altre.

Sebbene sia sempre “cosa buona e giusta” affrontare ogni situazione in base alla propria immagine percepita dall’avversario (in modo da posizionarsi ad un livello di pensiero leggermente superiore al suo attuale), possiamo trovare alcune situazioni standard dove è possibile fare una c-bet nella gran parte dei casi.

Proviamo ad immaginare d’essere nei panni dell’avversario, dove è lui a condurre la mano in modo passivo: quali saranno i board che avremo hittato meno spesso?

FLOP 1: 8 4 A

Sicuramente, non essendo gli aggressori preflop, sarà difficile rappresentare un Asso. Giocando in modo passivo, non potremo mai far credere che abbiamo degli assi forti nel nostro range in quanto avremmo sicuramente 3-bettato preflop.

FLOP2: 6 2 10

Questo genere di board è effettivamente molto dry (secco) e non presenta molti progetti. Potremo fare una C-Bet e portare a casa il piatto una grossa percentuale di volte.

FLOP3: 3 3 8

Anche questo flop, come il precedente, è molto molto dry e non offre alcun tipo di draw effettivo (solo qualche backdoor). Cosa potremo avere, in questo caso, se flattassimo un raise preflop?

Le combinazioni di set sono veramente pochissime (solo 3) e quelle di poker sono ancora più ridotte (in quanto resta una singola combo di 3 3). Anche in questo caso, dunque, potremo tranquillamente fare una puntata e riuscire a vincere il piatto.

Esistono, chiaramente, molte altre tipologie di flop nelle quali potremo andare in C-Bet ma, come detto precedentemente, variano da situazione a situazione in base al proprio avversario.

Abbiamo intervistato anche un noto professionista del circuito live ed online per sentire il suo parere in merito a questo argomento. Sentiamo cosa ci racconta Alessio Isaia, uno dei più forti giocatori italiani e mondiali.

httpv://www.youtube.com/watch?v=vdTVMzP5Q94

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari