Friday, Oct. 18, 2019

Strategia

Scritto da:

|

il 19 Ott 2013

|

 

Dario Rusconi: come giocare i satelliti live

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Dario Rusconi: come giocare i satelliti live

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

Dario Rusconi, membro del team di Betpro e fresco del piazzamento ITM all’IPO ( 57esimo su 900 iscritti ), ci spiega come affrontare i satelliti dal vivo per i grandi eventi: Dario è riuscito a qualificarsi al WPTN a Campione D’Italia proprio giocando uno di questi satelliti, che solitamente vengono organizzati nei casino nei giorni immediatamente precedenti ai grandi eventi.

Ecco alcuni suoi consigli:

I satelliti dal vivo sono un’ottima opportunità da cogliere poiché danno la possibilità di giocare un torneo importante a fronte di una spesa limitata: ci tengo sempre a ricordare, soprattutto ai giocatori alle prime armi, che in ogni torneo non si deve MAI investire più del 2% del proprio bankroll dedicato al poker se non si vuole correre il rischio di andare rotti.

Ci sarebbero da fare molti discorsi sull’ICM e su altri aspetti teorici ma cercherò di riassumere in breve i concetti principali per affrontare al meglio questa tipologia di torneo.

  • I satelliti sono giocati spesso da giocatori occasionali ma anche molti players affermati partecipano ad essi: dobbiamo provare a individuarli subito e cerchiamo di evitarli.
  • I satelliti live offrono di norma un ticket ogni 10 buy in contro i 15-20 dell’online.
  • Rispetto ai sat online offrono un field di giocatori più leggero.

Per contro hanno però una struttura molto più veloce ( in genere ci sono livelli da 15-20 minuti con uno stack iniziale di 10-12.000 chips ). Questo aspetto però può essere sfruttato a nostro favore.

Affrontando il satellite in maniera molto tight nei primi livelli di gioco, potremo poi sfruttare questa immagine per vincere molti piatti uncontested nei livelli successivi quando i bui saranno più alti.

Ovviamente servirà comunque una buona dose di fortuna poiché molto spesso capiterà, soprattutto nelle fasi finali, di avere uno stack pari a 10 bui a fronte di un average stack di 15 bui; proprio per questo motivo non sentitevi mai fuori dal torneo!

Avendo una struttura molto veloce, anche uno stack di 5-6 bui, che in un normale torneo non vi porterà mai ( fatto salvo che abbiate qualche santo in cielo che vi aiuta ) alla vittoria, al contrario nei sat assume un valore molto più alto e molte volte vi porterà a vincere l’agognato ticket!

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari