Saturday, Oct. 16, 2021

Strategia

Scritto da:

|

il 2 Set 2010

|

 

Giocare le Overcards nel Poker Texas Hold’em

Giocare le Overcards nel Poker Texas Hold’em

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

La maggior parte dei giocatori di poker trovano molto complicato giocare le overcards; la nostra mente ci porta a pensare, forse troppo spesso e in maniera sbagliata, di essere aiutati dal flop sempre troppo poco. Coloro i quali non hanno trovato aiuto dalle prime tre carte del board giocheranno molto passivi, nella speranza di un triplo check e di vincere con la carta più alta. Ma gli avversari più furbi fiuteranno debolezza, e saranno pronti a piazzare il solito bluff che vi farà gettare via la mano migliore.

Avere due ovecards tra le mani è come avere un progetto, e come sappiamo i progetti variano la loro forza a seconda di ciò che compare sul board. Quindi il primo passo da fare è quello di valutare le overcards e correlare la forza adeguata per ottenere una mano, se non buona, almeno decente.

Le overcards hanno forza contro pochi avversari, perdono valore al crescere di questi ultimi – uno, al massimo due, per poter sperare ancora che le tue carte, non aiutate dal flop, possano risultare ancora vincenti allo showdown (in questo caso dovresti avere almeno un asso). Se gli avversari fossero tre la tua top pair potrebbe avere una scarsa probabilità di vittoria; le tue chances potrebbero materializzarsi solamente con un eventuale progetto di scala o colore. Se il numero degli oppo aumenta, troppo spesso non solo non avrai la mano migliore, ma anche un eventuale draw potrebbe essere battuto.

Fondamentalmente emergono due problemi quando il numero di chi vuole portarti via il piatto aumenta: non è difficile intuire che qualcuno può trovare una mano migliore della nostra; in fondo ciò che abbiamo in mano ha bisogno della protezione del board. Le pot odds che migliorano in questo caso sono inversamente proporzionali: non compensiamo la perdita di probabilità relative alla vittoria.

Oltremodo aumentiamo considerevolmente le probabilità di essere “dominati al contrario”; tutto ciò si verifica quando uno dei nostri avversari ha parificato una carta sul board e il suo kicker è uguale ad una delle nostre overcards. Questa situazione per noi è sinonimo di problema. Trovando al turn o al river la nostra carta potremo essere sconfitti la maggior parte delle volte.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Le overcards giocano ottimamente con board scoordinati – logicamente la nostra top pair vince in maniera più facile se non ci sono progetti di scala o di colore (o entrambi, il che peggiora la nostra situazione borderline). Centrare la mano con un flop che presenta progetti ci farà risultare spesso perdenti allo showdown. La coppia ha di per se un valore molto basso, specialmente con un kicker medio a fianco.

Il board scoordinato ti consente di puntare con più fiducia e di portare via il piatto senza troppa difficoltà. Un flop senza draw specialmente se parificato demoralizza i nostri avversari. Da non sottovalutare che la lettura sui nostri avversari risulta più lineare; il loro call senza eventuali progetti risulta sicuramente più chiaro e saprete districarvi molto più facilmente.

I progetti backdoor rendono le overcards più potenti – i backdoor di colore o scala possono trasformare le tue carte in mani profittevoli. Sono progetti che aggiungono out di cui abbiamo bisogno. Sfruttiamo in maniera attiva questa situazione; giocando in maniera aggressiva possiamo sfruttare adeguatamente diversi punti: la probabilità che il nostro oppo non abbia legato e che quindi abbandoni la mano immediatamente al flop; la difficoltà dei nostri avversari nel carpire le nostre mosse (sensate, mi raccomando! non bluff che fuoriescono dal cilindro senza la minima logica). La lettura nei nostri confronti deve risultare difficile.

Giocare le overcards non è mai facile, ma se vi limitate ad approcciare con il board in maniera troppo “lineare” finirete per essere mangiati. Quando non troviamo aiuto dal board per le nostre overcards, non possiamo limitarci al semplice check o fold; perderemo spesso l’opportunità di vincere piatti profittevoli e diventeremo prevedibili. Gli avversari che ci osservano con un occhio di riguardo finiranno per capire troppo in fretta il nosro gioco banale. Quindi occhio a non sprecare troppe situazioni con valore atteso positivo.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari