Saturday, Sep. 21, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 28 Mar 2014

|

 

MTT Tips – I consigli di Gianluca Rullo per giocare JJ

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

MTT Tips – I consigli di Gianluca Rullo per giocare JJ

Area

Vuoi approfondire?

JJ è una di quelle mani che spesso molti giocatori sopravvalutano. E’ si una starting hand discreta che naturalmente preflop viene dominata solo da AA, KK e QQ, ma quante volte vi ha creato non pochi problemi durante le fasi di un MTT?

Non a caso un’icona del poker mondiale come Doyle Brunson ha racchiuso le difficoltà nel giocare i “ganci” in una semplice esternazione ma che rende perfettamente l’idea: “Ci sono tre modi per giocare JJ: call, raise, fold e sono tutti e tre sbagliati”.

Gianluca Rullo, pro di Eurobet sponsor del Tana delle Tigri, è ancora in piena corsa nel Day2 e a lui abbiamo chiesto tre linee guida per gestire JJ durante early, middle e late stage in un torneo multitavolo.

All’inizio di un torneo quando il nostro stack è ancora profondo, diciamo con 100 o più big blind, consiglio di giocarla tranquillamente in maniera passiva, aprendo standard se siamo i primi a parlare, oppure, dopo un raise, tribettando per chiamare e basta su una eventuale fourbet. E’ inutile in queste fasi ingrossare troppo il piatto preflop quando sappiamo che ci troveremo a dover giocare molte volte un board “scary”.
Personalmente su quei tipi di board, se non “hitto” evito di inventarmi qualcosa e si può serenamente passare attendendo spot più profittevoli.

rulletto

Il discorso cambia leggermente quando il nostro stack si aggira sui 40 e 50 blinds. Qui, solitamente, saremo nelle fasi intermedie con il vantaggio di aver già visto più volte in azione il nostro avversario capendo dunque che tipo di giocatore sia.
Per esempio, contro un giocatore particolarmente tight e pari stack sarà verosimile che se finissimo ai resti ci troveremo dominati da monster hand o, nella migliore delle ipotesi, dobbiamo giocarci il torneo in coinflip. In linea di massima situazione che preferisco ancora evitare”.

Quando è allora corretto essere disposti a spingere nel mezzo tutto il proprio stack preflop con JJ?

Io che sono un giocatore prettamente online raramente passerò preflop due Jack con uno stack inferiore a 20-25bb effettivi.
Sotto la soglia dei venti proprio mai.
Tra 25 e 30 invece è la situazione più borderline e in quei casi dipende davvero troppo dalle informazioni che ho sul mio opponent e a che punto del torneo siamo”.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari