Saturday, Oct. 16, 2021

Strategia

Scritto da:

|

il 15 Dic 2010

|

 

“Nessuno ha mai niente” – il teorema Aejones

Area

In articoli precedenti vi avevamo presentato una serie di principi di gioco che sono ormai universalmente riconosciuti validi e quindi definiti teoremi, come ad esempio quello di Baluga, Zeebo, e Clarkmeister.

Vogliamo ora presentarvi un altro teorema che non va preso alla lettera, ma che può dare un’ottima rappresentazione di ciò che il Poker rappresenta in molte situazioni: il teorema Aejones.

Il teorema in questione afferma che: “Nessuno ha mai niente“!

il seguente enunciato può essere sicuramente annoverato tra le frasi simbolo di coloro che fanno dell’aggressione nel gioco il loro punto di forza; tutti coloro che sono convinti di poter far foldare all’avversario anche punti molto forti se giocano nel modo corretto la mano rappresentando all’avversario di avere il punto migliore

L’idea alla base del teorema è la seguente: non sempre i giocatori hanno in mano una mano nuts e giocare aggressivi è sicuramente meglio che giocare passivi. Questo è un principio che poche persone utilizzano nel loro gioco e mentre analizzano una mano, molte volte il vostro avversario sta puntando, ma in realtà non è sicuro del suo punto: è molto facile e comodo per noi immaginare il peggio quando riceviamo una puntata dal nostro avversario, ma la verità è che spesso il nostro avversario è spaventato quanto noi su quello che le nostre pocket cards nascondono.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Il senso di questo teorema e il motivo per cui si è guadagnato credibilità nell’ambiente del Poker è che spesso diamo troppo credito a quello che il nostro avversario vuole rappresentare con la sua puntata. Questo non significa assolutamente che potete farlo foldare con azioni aggressive,  ma che nella maggior parte delle mani giocate tutti i giocatori hanno delle preoccupazioni riguardo ciò che gli avversari hanno in mano, tranne nei casi in cui si ha la forza del punto nuts.

Quindi diventare abili nello sfruttare queste indecisioni potrebbe portare nelle nostre casse diversi piatti in cui l’incertezza domina il gioco e in secondo luogo il gioco aggressivo è spesso vincente rispetto al gioco passivo.

Ricordate però di non prendere alla lettera quello che è il testo del teorema perché potreste perdere parecchi soldi cercando di dimostrare che siete in grado di spingere al fold i vostri avversari in qualsiasi situazione.

Il nome del teorema deriva dal giocatore Aaron Jones, americano con all’attivo diversi ITM in tornei internazionali e giocatore esperto nel Cash Game High Stakes.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari