Hai commesso un errore al tavolo? Non imbarazzarti e guarda avanti | Italiapokerclub

Tuesday, Apr. 7, 2020

Strategia

Scritto da:

|

il 14 Feb 2020

|

 

Hai commesso un errore al tavolo? Non imbarazzarti e guarda avanti

Hai commesso un errore al tavolo? Non imbarazzarti e guarda avanti

Area

Vuoi approfondire?

Nel gioco del poker, così come in tutte le cose della vita, capita spesso di sbagliare. Sbagliano professionisti, semi-professionisti e amatori. Siamo uomini e non certo macchine. Poi ci possono essere errori più o meno grandi, ma questa è un’altra storia. Gli errori nel poker sono inevitabili e per certi aspetti possono utili se guardiamo nella crescita del giocatore.

Fra coloro che si approcciano al gioco da poco tempo o anche fra chi ha iniziato da tempo, ma poi non riesce a ritagliarsi fra i propri impegni un po’ di spazio  per mettersi all’opera, spesso capiterà di sentirsi in colpa per un errore. Anche in imbarazzo. E quell’errore rischia di pesare come un macigno nella testa, sia per il proseguimento del torneo o della sessione di cash game.

Non esiste cosa peggiore. Sbagliare è umano, sbagliare fa parte della natura umana e sbagliare in certi casi è quasi un diritto. Dunque, il passo successivo è quello di togliersi l’imbarazzo di dosso, proseguire con il proprio gioco cerando di migliorasi e resettare quanto successo. Vediamo quindi a livello psicologico quello che serve e quello che non serve.

 

Metti in campo ciò che sai

Non importa essere dei professionisti o degli amatori. Non importa da quanto tempo sai giocare a poker. L’unica cosa che conta realmente quando ti siedi e di mettere in pratica tutto quello che hai imparato da quando ti sei avvicinato al gioco del poker.

Quando giochi a poker, sei dotato di tutte le abilità che puoi avere in quel momento. Le tue decisioni si basano sull’esperienza, la conoscenza e il livello di resistenza mentale che hai coltivato fino a quel momento. Pertanto, stai facendo il meglio che puoi con ciò che conosci in un determinato momento.

Vogliamo tutti fare bene ed essere rispettati, ma aspettarci di non commettere mai un errore è inutile. Certo, l’imbarazzo potrebbe insinuarsi, ma non sprecare il tuo tempo o energia battendoti per questo. Gli errori non sono solo inevitabili, sono necessari. Non sprecare energie mentali a rimuginare sull’errore. Incassa, cancella, riparti.

Non perdere tempo con chi ti giudica al tavolo

I consigli e i pareri sono ben accetti. Come la critica costruttiva. Ma spesso ti troverai a che fare con giocatori esperti che cercheranno di rimarcare sempre il tuo errore. Ricordati sempre che chi spreca tempo a commentare e giudicare le mani degli altri è un giocatore, che per quanto forte, è destinato a perdere nel medio-lungo termine. Non sentirai mai un professionista bacchettare i rivali al tavolo, o mettere sotto processo le persone per gli errori commessi nella mano.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.
phil-hellmuth

Phil Hellmuth

Certo poi ci sono le eccezioni che confermano la regola. Phil Hellmuth è l’eccezione. Quante volte lo abbiamo visto imprecare contro altri players per la loro condotta opinabile o meno nella mano? Un sacco di volte. Ma non credete che sia un caso. Il buon Phil ci ha costruito una carriera sul parlare, arrabbiarsi e dare in escandescenza. Ha saputo inventarsi un personaggio. Ma nel momento in cui più delle parole contano i fatti, il player di Palo Alto ha dimostrato di saper far bene altrettanto. Non si vincono 15 bracciali per caso. Non si vince solo urlando contro gli avversari.

Il professionista non dà consigli a gratis

Come detto in precedenza, se escludiamo Phil Hellmuth, non sentirete mai un giocatore professionista ne riprendere un player per come ha giocato e difficilmente vi farà pesare il fatto che lui ci campa con il gioco e voi no. Avrebbe solo da perdere, con il rischio di allontanarvi dal tavolo.

Allo stesso modo, non vi regalerà consigli a gratis su come migliorare il vostro gioco o su cosa avete sbagliato in particolare nello spot. Vi batterà sempre il pugno sul tavolo ad incoraggiarvi, anche quando state giocando nel peggior modo possibile.

Diffidate invece da coloro che vogliono dare consigli gratis a tutti al tavolo. Che passano più tempo a parlare delle mani altrui, invece di giocare le loro di mani. Oltre ad essere fastidiosi, sono anche players dal quale c’è pochissimo da imparare.

Imparate dai professionisti. Dal loro comportamento al tavolo e di come sanno assorbire gli errori che commettono. Cancellano e ripartono all’assalto, senza stare a preoccuparsi di quello che è successo. Lo faranno dopo, a bocce ferme, quando a mente fredda potranno rianalizzare quanto è successo. Non solo, ma riconoscono quanto sarebbe illogico aspettarsi che anche gli altri giocatori giochino perfettamente e quanto sarebbe stupido volerlo davvero.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari