Friday, Sep. 24, 2021

Strategia

Scritto da:

|

il 28 Lug 2021

|

 

Il gran fold di Leow con colore alla donna contro Phil Ivey. Little analizza lo spot

Il gran fold di Leow con colore alla donna contro Phil Ivey. Little analizza lo spot

Area

Vuoi approfondire?

Nel corso della passata stagione, Phil Ivey è tornato nel circuito dei tornei  Live dopo una pausa abbastanza lunga, dovuta, come sapete, a varie peripezie… 

È stato un vero piacere guardare ancora una volta uno dei migliori al mondo competere a un livello così alto. 

Nella mano strategica di questa settimana, troviamo Ivey affrontare Ivan Leow, noto per essere un giocatore piuttosto aggressivo.

Le cose diventeranno sempre interessanti quando si scontrano due colori chiusi con una carta di valore. 

Riuscirà Leow a trovare l’hero fold? 

Immergiamoci in questa mano del partypoker MILLIONS Sochi $25K Super High Roller quando su 54 iscritti, rimasero 34 giocatori in corsa.

Il tutto si è consumato a bui a 3.000/6.000/6.000 con Leow seduto con uno stack di 412.000 (69 bb) e Ivey con 233.000 (39 bb). 

Quest’ultimo ha aperto a 13.000 da hijack con K T e il primo ha solo chiamato con Q Q dallo small blind. Ben Heath gioca da big blind con 6 2 e decide di chiamare.

Il flop T A 2 ha aperto a Leow un progetto di colore a picche queen-high e ha fatto check. 

Heath ha fatto lo stesso e Ivey, che ha floppato la middle pair e il progetto di colore nut, ha dovuto decidere cosa fare. 

Dovrebbe puntare qui abbastanza spesso, ma in realtà non mi dispiace checkare dietro con questa mano. Se scommetti e vieni rilanciato, poi devi rivalutare le tue azioni. Non mi dispiace fare check, ma scommettere va benissimo.

L’azione al turn.

Ivey punta 15.000. Mi piace, perché molte mani con un progetto più piccolo, chiameranno. Leow chiama, Heath si toglie di mezzo e l’heads-up comincia con un 7 al turn.

Alla resa dei conti sarà una carta da incubo per Leow, che ha optato per un nuovo check. 

Lo scopo di Ivey è quello di puntare una size che gli permetta di andare All In al river, quindi con 75.000 nel piatto e 205.000 dietro era questione di trovare il punto giusto. 

Se avesse puntato 50.000, due terzi pot, e Leow avesse chiamato, il piatto sarebbe cresciuto fino a 175.000 al river e Ivey avrebbe avuto 155.000 dietro con cui pushare. Penso che tutte le cifre che gravitino lì intorno, siano un’ottima size.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Ivey ha optato per una puntata di 45.000, Leow ha chiamato e il piatto è cresciuto fino a 165.000. 

Con 160,000 rimasti nel suo stack, Ivey aveva ancora una pot-sized All In per il river, che si è palesato in un 2.

Leow ha fatto check per la terza volta e Ivey è andato all in noncurante che il river abbia accoppiato il board.

Vale la pena notare che in un torneo diverso da questo in cui i tuoi avversari sono deboli e tight, folderebbero a uno shove con il Jack o la Q di picche, allora optare per una puntata più piccola sarebbe meglio.

La resa dei conti

Allora, cosa faresti qui nei panni di Leow? Chiameresti o passeresti all’all-in di Ivey? 

Non è esattamente una situazione comoda, ovviamente, ma piuttosto rischioso. Contro buoni giocatori di livello mondiale, penso che tu debba fare questo call. 

Tuttavia, se pensi che il tuo avversario non cercherà una quantità congrua di bluff, allora questo potrebbe essere un buon argomento per un fold.

La maggior parte dei giocatori non bluffa abbastanza spesso perché si aspetta di essere chiamata. 

Da una prospettiva puramente GTO, Leow non dovrebbe passare questa mano.

Detto questo, Leow stava giocando un poker di alto livello contro giocatori di livello mondiale. 

Alla fine della fiera è riuscito a trovare la forza di foldare che gli ha permesso di risparmiare un bel po’ di chips.

Jonathan Little ha analizzato l’intera mano per PokerNews e, dopo aver scritto questo articolo, ne ha parlato in questo video.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari