Monday, Sep. 26, 2022

Strategia

Scritto da:

|

il 10 Ago 2022

|

 

GTO Quiz – Cosa fare al river con K-alta dopo aver 4bettato pre e continuato al flop e al turn

GTO Quiz – Cosa fare al river con K-alta dopo aver 4bettato pre e continuato al flop e al turn

Area

Vuoi approfondire?

Per i nostri quiz sulla teoria del gioco ottimale oggi prendiamo in esame una opzione binaria: andare all-in o checkare, dopo aver 4bettato preflop e averne poi sparate due senza aver hittato?

La spiegazione GTO è della scuola di Doug Polk, Upswing Poker.

Ma in questa puntata abbiamo delineato anche un paio di scenari exploitativi, cuciti cioè su misura dell’avversario.

 

La mano

Tavolo cash game con stack effettivo di 100bb. Hero rilancia KQ da bottone 2,25bb, dopo il fold di small blind, big blind tribetta 8bb, hero 4-betta 19,5bb, big blind chiama.

Flop J87, big blind checka, hero prosegue 13bb, call.

Turn 2 dopo il check di big blind hero va in second barrel a 22bb, call.

River 3, big blind check, hero…

 

Le opzioni

A. Check

B. All-in (42% pot)

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Risposta corretta e spiegazione

B: All-in.

In qualità di 4-bettor preflop, una delle giocate più efficaci di hero è speculare sul suo vantaggio di range aggressivamente, con una triple barrel all-in con tante mani con cui ha missato il board. Coi draw missati e re carta alta al river hero perde tanta EV se non preme il grilletto e spara la terza pallottola.

E’ da ricordare che siccome ha fourbettato preflop può facilmente avere QQ+ qui, e in questo caso il turn e il river sono tra i migliori, mentre l’ avversario più avere davvero poche mani forti nel suo range, fondamentalmente set giocati in slowplay o AJ.

Per hero, contro un avversario che gioca GTO, shovare river ha una aspettativa di vincita sul lungo periodo di 4bb più alta rispetto a checkare.

 

Se invece giocassimo exploitativo?

Come accennato, le mosse della GTO sono cucite a misura di un ipotetico field in cui tutti gli avversari giocano in modo equilibrato.

All’estremo opposto, il gioco exploitativo si basa sulle tendenze del singolo avversario. Conoscendole è possibile regolarsi sulla miglior opzione.

Se hero è andato in second barrel perché aveva visto l’avversario foldare spesso al turn dopo aver chiamato al flop, è  quasi certo che difficilmente folderà al river. Con re carta alta quindi dovrà mettersi in check-fold.

Se invece l’avversario è un curiosone che segue fino in fondo per poi mollare il colpo, allora l’all-in sarà la migliore mossa possibile.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari