Monday, Sep. 26, 2022

Strategia

Scritto da:

|

il 17 Ago 2022

|

 

L’importanza del “A Game” nel poker moderno

L’importanza del “A Game” nel poker moderno

Area

Vuoi approfondire?

Quando ho cominciato a giocare a Texas Hold’Em una quindicina di anni fa, mi sono sempre messo nelle condizioni di ascoltare chi ne sapeva di più.

In quel periodo, parliamo degli anni immediatamente precedenti e successivi all’esplosione del poker come fenomeno di massa, originata dall’effetto Moneymaker, che vinse il Main Event delle World Series Of Poker nel 2003, grazie al satellite shippato online dal giocatore statunitense per poche decine di dollari, in Italia i nomi che erano sulla bocca di tutti, non erano tantissimi.

Chi ha avuto la fortuna di viaggiare fin da subito nei Casinò europei, stringeva così amicizia con gente come Luca Pagano, Dario Minieri, Dario Alioto, Cristiano Blanco, i primi che riuscirono a raggiungere determinati risultati in quel periodo.

Gioca il tuo poker migliore

Va subito sgombrato il campo da eventuali malintesi: il poker di allora non era governato dalla ricerca spasmodica dei dettagli come si fa oggi.

Ci si prendeva i marginali sono contro gente del proprio rango, quindi molto raramente. Non si stava attenti alle virgole, il poker era popolato da giocatori veramente scarsi e per vincere era sufficiente saperne qualcosa in più della media.

Inoltre era praticamente nulla l’attività online, che comparve nel nostro Paese solo qualche anno più tardi.

Ma una costante che ha accompagnato la mia carriera da giocatore, alla quale ho sempre preferito quella di “osservatore” e umile passista tra un sito di divulgazione del gioco e l’altro,  è stata quella che continuo a sentire anche dopo 17 anni di carriera passata a scrivere e parlare di poker.

Ancora oggi, infatti, i migliori sono quelli che riescono a sedersi al tavolo con l’intenzione di giocare il proprio “A Game”.

A Game e derivati

Una definizione esaustiva di A Game non è semplice da fornire. Un tempo poteva semplicemente fare riferimento alla massima attenzione da porre quando ci sedevamo al tavolo, fino al momento in cui ci saremmo dovuti alzare per le nostre micro pause e/o la chiusura della nostra sessione.

Oggi non è più così. Oggi il poker che praticano i giocatori più forti, necessita di tutta una serie di attenzioni “altre“, che formano un piatto finale molto più corposo di qualche anno fa.

Se vogliamo rimanere a discutere dei semplici dettami tecnici ai quali un giocatore dovrà tener fede, non solo un player deve prendere le decisioni giuste quando gioca il suo “A Game”, ma dovrà uniformarsi alle dinamiche che il tavolo stesso gli proporrà.

Se stai giocando il tuo “A Game”, stai anticipando, o lo dovrai provare a fare, quale sarà la prossima mossa dei tuoi avversari.

Mettersi nella condizione di…

Questo significa che l’attenzione da porre una volta che cominci la tua sessione, dovrà essere praticamente maniacale.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Sedersi al tavolo da poker, significa entrare in una nuova dimensione, all’interno della quale gli errori dovranno essere ridotti al minimo.

La postura è già un piccolo indizio rispetto a una sessione da affrontare con serietà e una in cui il tuo “A Game” se ne andrà a farsi benedire.

Abbandonare telefoni, tablet, televisioni e distrazioni varie che ti possano allontanare dal massimo sforzo che serve per prendere le decisioni più giuste, è il primo passo verso ciò che è il vostro scopo.

Una scrivania comoda, ma funzionale, è sempre preferibile al portatile da appoggiare sul petto e stravaccarsi sul materasso con un occhio alle partite.

Ma non è tutto. Un’alimentazione bilanciata, leggera, mirata, soprattutto in previsione di una sessione, live oppure online fa poca differenza, rappresenterà un’ottima mano d’aiuto per chi si siede al tavolo con il fine di portare a casa un risultato economico soddisfacente.

Il nostro stesso portale è pieno zeppo di consigli utili per seguire una dettagliata dieta pre sessione, senza che essa ti porti ad essere appesantito o affamato mentre chiami uno shove di “quello lì che apre sempre da UTG“.

Concludendo: A Game, cosa serve?

Se vuoi giocare il tuo A Game, sappi che ti stai per esibire al massimo livello possibile. Ciò significa che sei concentrato, prenderai appunti sui tuoi avversari e userai queste informazioni a tuo vantaggio per prendere delle decisioni sempre più intelligenti. In questa e nelle sessioni future. 

Va da sé che tutto questo sarà oggetto di interesse da parte di chi gioca con il solo scopo di mettere a frutto tutte le sue conoscenze acquisite fino a quel momento.

I giocatori occasionali che accendono il computer, o che si presentano nelle Case da Gioco preferite per fare una sessione live e incontrare i propri amici per fare due risate, non dovranno stare particolarmente attenti a tutta queste serie di cose.

Il poker è un divertimento prima di tutto, un gioco. Ci sono persone che lo prendono per ciò che semplicemente è…

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari