Friday, Mar. 24, 2023

Poker Live

Scritto da:

|

il 3 Feb 2023

|

 

Zitti, zitti, il silenzio è d’oro, soprattutto nel poker

Zitti, zitti, il silenzio è d’oro, soprattutto nel poker

Area

Vuoi approfondire?

Sapete quanti anni son passati da quella canzone che faceva “Zitti, zitti ( il silenzio è d’oro)“? Fu un brano presentato a Sanremo addirittura nel 1992, qualcosa come 31 anni fa. 

Certo, molti di voi non erano nemmeno nati a quell’epoca e altri lettori non possono ricordarsi questo pezzo, ma chi vi scrive vi può assicurare che subito dopo la chiusura della manifestazione della Città dei Fiori di quell’anno, esso ebbe un gran successo, più che altro per la sua atipicità, segno che la musica italiana stava cominciando a svoltare verso lidi altri.

Ancora attuale

Gli “Aeroplani Italiani”, questo il nome del gruppo che si inventò questo ritornello di successo che raggiunse la cima delle vendite nei negozi di dischi (all’epoca cominciava ad affacciarsi con prepotenza un modo più diretto per l’ascolto della musica, ma erano ancora lontanissimi gli anni di Spotify ), avevano architettato una parte iniziale del pezzo che bombardava senza soluzione di continuità le orecchie e la testa di chi ascoltava, per poi fermarsi improvvisamente e ripartire con un caustico: “E allora zitti zitti, non fare rumore, ma riflettere, non parlare, ma pensare“.

Il parallelo di un vecchio adagio come questo, con ciò che dovrebbe accadere normalmente ad un tavolo da poker, potrebbe essere davvero perfetto.

Volete approfittare dei leak dei vostri avversari, soprattutto quando avete deciso di misurarvi nella vostra poker room o nel vostro Casino preferito? Fate attenzione, strabuzzate occhi e orecchie, invece che aprire sempre e comunque la bocca.

Due orecchie, una bocca

Il vecchio detto “due orecchie una bocca“, rispolverato spesso nelle Serie televisive di questi anni, è uno dei consigli più preziosi che un vostro amico o conoscente possano offrirvi. È facilmente comprensibile che venga dato per mettere sul “chi va là” chi tende a parlare un pochino troppo.

E se questo vale nella vita di tutti i giorni, vale anche e soprattutto per il Poker, dove buona parte dei giocatori, alcune volte quelli di pessima fattura, non riescono a tacere e pensano di poter convincere rivali e avversari, fuori e dentro la mano, di qualsiasi argomento, qualsiasi convinzione, anche di azioni al tavolo che, al contrario, meriterebbero poche parole, come ad esempio i bluff.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

E invece assistiamo sempre più spesso a figuracce colossali, poiché si giunge alle volte a centrare un risultato che non volevamo affatto o, addirittura a ottenere l’esatto opposto, come ad esempio quando non vorremmo essere chiamati e invece, col nostro comportamento, riusciamo nell’intento diametralmente opposto, quello di farci scoprire con le mani nella marmellata.

Ma non è solo una questione di mani particolari, parliamo di sessioni complete, dove stiamo fianco a fianco con gente che è magari in quel tavolo solo per quel motivo e non aspetta altro che sentirci dire quello che la nostra boccuccia non riesce a nascondere.

I migliori giocatori al mondo, sanno quando è il momento di parlare, poco e con minore frequenza di tutti gli altri, e quando è il momento di ascoltare, praticamente sempre, per carpire informazioni che servono a metterci nel sacco.

Giocatori che hanno un’esperienza infinita, come Hellmuth e Negreanu, giusto per fare due nomi, hanno acquisito quella capacità di mettere in difficoltà i giocatori meno esperti semplicemente facendoli parlare, per cui non è necessario che chi inizia in questo momento si butti a capofitto nelle schermaglie dialettiche contro chi lo fa da 20/25 anni. 

È molto più semplice non parlare, non sbaglierete, e non è una cosa impossibile da fare…

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari