Friday, Nov. 22, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 26 Giu 2012

|

 

WSOP 2012: Rocco Palumbo nei 16 left all’evento 44!

WSOP 2012: Rocco Palumbo nei 16 left all’evento 44!

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

Ancora lui.
Ancora una volta siamo qui a scrivere di Rocco Palumbo.

Avevamo raccontato della sua splendida vittoria al deep stack per 30k qui al Rio. Tempo nemmeno due giorni e lo troviamo al suo primo ITM al 3.000 $ NL Holdem, unico italiano a fare in the money insieme a Carlo Savinelli.

Nell’ambiente si dice che a quando a Rocco Palumbo cominciano “a uscire le sue” non ce n’è più per nessuno. E infatti anche oggi è stato un massacro chiuso quando mancano 17 giocatori al braccialetto, RoccoGe è lì, un po’ short ma lì, con il coltello tra i denti.

Ma andiamo con ordine.

Buyin Basso
Il torneo è un mille dollari. Il che vuol dire che allo scoppio della bolla, nella serata di ieri, è seguita una moria di players: quasi un centinaio di un’ora di livello. Il Pro di Winga Poker viene spostato a un tavolo “della morte” con Mickey Petersen alias Mement_Mori, uno che sta nell’olimpo dei giocatori MTT del mondo, in compagnia di un altro paio di squali. Ma il tempo di un paio di orbite e Rocco schiva i pericoli maggiori con un ulteriore cambio tavolo che gli permette di più che doubleuppare lo stack dopo qualche minuto con QJ chiamato da T8 (di un giocatore super short) e da 55 del big blind. Un Jack al river gli permette di volare a 110mila.

Si eliminano gli short
E’ tempo di cacciare un po’ di short stack dal tavolo come quando vince un piatto A6 contro KT e un altro paio di piatti uncontested che lo portano nei primi dieci del chipcount con una quarantina di player rimasti.

La crisi
Rocco prima perde un pot da 200 mila fiches, poi si inventa un bluff in un spot in cui però l’avversario non gli crede e crolla nel chipcount.

Parola ai protagonisti
Chiudo 22x. Ho ancora la possibilità di giocarmela domani. Peccato essere sceso così tanto nel finale, ma ho tentato due bluffoni in spot a mio avviso azzeccati quindi non devo rimproverarmi granché.
In una occasione l’avversario è stato bravo a chiamarmi (bui 6K-12K, opponent apre 25.000 da early, call di Rocco da BB. Flop 1043 check check, turn 9 Rocco lead out 30k, call di opponent. River 5 Rocco 85K, call di opponent che gira 7neri alla vista di QJoff di Rocco, ndr), nell’altro credo che semplicemente abbia hittato. In quel caso avevo aperto io hj a 20.000 misclicckando (pensavo fosse livello predecente), chiamano i 24K cut-off e BB. Flop J65 io cbetto 38, chiama Co, folda BB. turn 8 io 80k, lui call. River 7 io 180K lui push per ulteriori 380K e io devo buttar sotto (non ho niente)“.

Rocco però è stato bravo a risalire alla terzultima mano del giorno.
“Apre chip leader 25.000, un mid position che ha appena raddoppiato e vuol fare chip 3betta 62K, io pusho 88 i miei quasi 300K sapendo di avere anche folding equity dato il particolare spot, e lui infatti passa come il chip leader
“.

L’appuntamento è per domani per un sogno che si chiama braccialetto!

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari