Sunday, Dec. 8, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 7 Lug 2012

|

 

WSOP 2012 – Gli italiani del day 1A del Main Event

WSOP 2012 – Gli italiani del day 1A del Main Event

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

Dopo tanto aspettare il momento tanto atteso per migliaia di giocatori di poker nel mondo è arrivo: oggi alle 21 italiane comincia il main event delle World Series of Poker!

30 mila fiches di partenza, 2 ore a buio e 4 livelli e mezzo ogni giorno. A differenza dello scorso anno ci saranno sia tre day1 che tre day2. Una struttura profondissima, con un rapporto stack bui che permette davvero di esibire il meglio del repertorio pokeristico degli italiani presenti.

Saranno in parecchi ad aprire le danze allo shuffle up and deal di stasera, forse il più atteso è Cristiano Guerra, reduce da una pesantissima serie negativa di risultati e il main event resta una terra di riscatto su cui il campione romano conta davvero moltissimo: “terzo anno che lo faccio, ma sarà sempre come la prima volta. Il main è il main, non c’è storia”.

Al pro di Sisal ne sono successe di tutti i colori in queste WSOP tra cooler e bad beat ha un conto aperto con la fortuna: “uno degli aspetti più importanti del main è il draw dei tavoli. Essere al tavolo giusto nel day1 è fondamentale per non avere grossi problemi ad accumulare fiches”.

Ve lo ricordate uno dei migliori italiani dello scorso anno al Main? Dai, quel “matto” che si giocò tutte le chances di arrivare sicuramente nei primi 100 chiamando con AJ la fivebet push di Phil Collins in una mano che ancora fa discutere. Quel “matto” si chiama Alessandro Pastura ed è reduce da uno score alle WSOP di due ITM, non nascondendo qualche delusione, complice forse ancora il tilt da bad beat quando floppa full in un allin a 3 all’evento da 5K e uno degli avversari trova overfull al river.

Pastura è tranquillo: cena leggera, chiacchierata oltreoceano con la famiglia e a letto presto: “non è un torneo .. è IL TORNEO.. un anno intero ad aspettare tra sogni e recriminazioni per quello dell’anno prima.. sarà difficile ripetere la run dell’anno scorso ma siamo qui e ci proviamo con il massimo dell’impegno e tanta voglia di arrivare”così dichiara il campione di PokerClub su Facebook.

Il più tranquillo di tutti sembra Andrea Carini, che a queste WSOP non ha ancora mostra la stessa attitudine al risultato che di questi tempi dimostra sia online, sia live qui a Las Vegas sbancando i tavoli di Omaha Hi-Low. Per OMG_Joker sono giorni di piscina, feste e ottime cene.

Ovvio che è il main e sarò teso, ma sarò in grado di adattarmi ai tavoli: aggredirò nei tavoli morbidi, me ne starò bello tranquillo a quelli difficili senza mai farmi mettere i piedi in testa.”

Anche Mustacchione è della compagnia del day1a. Le WSOP sono ancora tabù per Musta, che ha ancora in mente quel colpo in cui spewa K9 contro un avversario con QQ e che lo costringe all’out all’evento 49 in prematura 25° posizione.

Oltre a Kanit anche Isaia e Swissy giocheranno al day1a. Rinaldi ovviamente a difendere i colori della bandiera elvetica.

Chi difende i colori italiani invece è il “Fabbro” che a queste WSOP si è visto poco e male: molto sfiduciato, quasi restio a giocare gli eventi grossi “che senso ha venire a giocare evento a ev negativo dato il field e soprattutto doverci pagare migliaia euro di tasse sopra qualora si sculasse”.

Nonostante il morale non proprio alle stelle e l’avversione ai buy alti, l’abbiamo visto sedersi ieri al 10k 2-7 draw lowball in un tavolo davvero durissimo, in cui, per l’ennesima volta quest’anno, non ha avuto molta fortuna.

Al day1a è iscritto anche Dario Alioto, ma il capitano del Team Sisal proprio in queste ore sta tentando di disiscriversi e rimandere di un paio di giorni, probabilmente desideroso di riposo dopo i 22 eventi giocati.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari