Tuesday, Jul. 16, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 8 Lug 2012

|

 

WSOP 2012 – Filippo Candio al Main Event: “Dovevo già avere 400.000 chip!”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

WSOP 2012 – Filippo Candio al Main Event: “Dovevo già avere 400.000 chip!”

Area

Vuoi approfondire?

Filippo Candio è soddisfatto del suo day 1A al Main Event WSOP. Ma qualcosa da rimproverare alla fortuna ce l’ha comunque.

“Ho visto molte carte: alla fine ho chiuso a 90.000 ma dovrei averne trecento o quattrocentomila! Pensa che ho perso otto volte con AA”.

Quante?

“Otto volte. Vabbè conta che tre o quattro volte ho aperto, ha flattato metà del tavolo e non ho potuto proseguire su board brutti. Comunque li ho visti nove volte gli Assi, otto volte ho perso il pot e una ho vinto, quella importante diciamo.”

Sei salito costantemente o hai fatto alti e bassi?

“Sono partito molto bene e sono andato anche a 120.000, poi mi hanno slowrollato con KK contro i miei AK e sono sceso. All’ultimo livello mi sono messo a pushare spesso river perché dopo aver callato due strade foldavano sempre.

Ho fatto leva sulla loro voglia di andare al day 2 che è stupidissima e irrazionale: per andare ITM ci vogliono 5 giorni di torneo e in questo evento sopravvivere con 40 bui non conta praticamente nulla, bisogna andare deep a qualche centinaio di bui. Ma comunque sono affari loro, magari molta gente si diverte a giocare più giorni possibile, e io ho incrementato bene lo stack in queste fasi finali.”

Hai chiuso a 90.000. Sei contento del tuo day 1?

“Guarda, nel 2010 avevo chiuso il day 1 a 197.000. Poi però al day 2 il mio stack non era aumentato, l’avevo concluso sempre con 200.000 ed ero comunque top 30 circa… quindi direi molto bene anche oggi.”

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari