Tuesday, Jul. 16, 2019

Storie

Scritto da:

|

il 16 Lug 2012

|

 

WSOP 2012 – Vai in bagno? Eliminato dal torneo!

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

WSOP 2012 – Vai in bagno? Eliminato dal torneo!

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

Provate a pensare a quando avete giocato, o osservato, un torneo dal vivo: per quanto grande sia stato, non vi sarete nemmeno avvicinati ai numeri che vengono fatti registrare ogni giorno agli Eventi WSOP.

Se ci sono 3.000 giocatori iscritti, che si mischiano con altri 400 giocatori che giocano cash game e con un numero imprecisato di spettatori che transitano tra i corridoi, è un attimo generare il caos. Provate quindi a pensare allo sforzo sovrumano dei floorman incaricati di gestire con velocità e senza intoppi il bilanciamento dei tavoli. Per semplicità organizzativa ogni area di questi popolarissimi tornei fa storia a sé, come un piccolo torneo che a sua volta comincia a “perdere” tavoli.

Ma quando le esigenze lo impongono, i giocatori devono cambiare sala per raggiungere le nuove posizioni di gioco. Ad ognuno viene consegnata una busta dove finiscono le chips e vengono ben istruiti sul da farsi.

Agli ordini di un floorman i giocatori lasciano la sala in una precisa e ordinata fila indiana, fino a raggiungere la nuova sala (come vedete nella foto qui sopra). Qui appena varcata la soglia c’è un nuovo floorman che consegna ai giocatori i cartellini con i nuovi posti.

Quindi spesso si assiste a queste bizzarre processioni: più di una volta i giocatori si sono guardati tra loro divertiti per la strana situazione in cui si sono trovati. Verificheremo, ma non crediamo che ci sia un altro torneo al mondo dove la logistica obblighi ad usare questi stratagemmi.

Attenzione però alle ferree regole da rispettare durante il tragitto: le proprie chips devono essere sempre tenute nella busta ben in vista e non è possibile fermarsi o cambiare percorso, pena la squalifica dal torneo.

Quello che invece avrà pensato un giocatore americano qualche giorno fa è che non fosse vietata una sosta alla toilette: una volta però visto arrivare in ritardo nella sala con le chips nella busta è stato eliminato dal torneo dalla direzione di gara.

Ora però viene annunciato che non è possibile fermarsi per un “pit stop“, anche se veloce: provate a pensare quando gli amici a casa chiederanno a questo tale come è andato il torneo delle World Series

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari