Thursday, Aug. 13, 2020

Storie

Scritto da:

|

il 5 Lug 2013

|

 

Max Pescatori in ritiro a Mount Charleston

Max Pescatori in ritiro a Mount Charleston

Area

Vuoi approfondire?

Una delle prime cose che bisogna imparare quando si gioca a poker è non tiltare quando si esce in bolla o prebolla. Capita decine, centinaia di volte nella carriera di un torneista, e bisogna farsene una ragione, soprattutto se si è giocatori professionisti e si punta più ai final table che ai piccoli ITM.

Quando la bolla, però, è da più di centomila dollari, anche i grandi campioni possono accusare un po’ il colpo: come biasimarli!

E così Max Pescatori dopo il 18° posto al Poker Player’s Championship, complice anche la mancanza di eventi per lui interessanti nel palinsesto WSOP, ieri ha deciso di prendersi una giornata di riposo, lontano da Las Vegas e dai corridoi del Rio Casino.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Io e Riccardo Lacchinelli siamo andati a Mount Charleston, un vero paradiso di quiete a una quarantina di chilometri a ovest di Las Vegas” ci racconta Max, che dopo un giorno di tranquillità assoluta è tornato al Rio: lo abbiamo incontrato alle gabbie, intento a iscriversi al Main Event.

Ma non tutto è andato per il verso giusto in questa escursione montana: Max infatti tira fuori il cellulare e mostra una foto dove si vede una spessa cortina di fumo e addirittura qualche fiamma dietro un’altura. “A poca distanza da dove eravamo noi c’è stato un enorme incendio, è bruciato un intero pezzo di foresta: se segui le news locali lo diranno di sicuro, credo abbiano anche evacuato un paese!”

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari