Thursday, Oct. 6, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 15 Feb 2014

|

 

Pokeropoly Cup – Field di qualità!?

Pokeropoly Cup – Field di qualità!?

Area

Vuoi approfondire?

La prima esperienza live del gruppo di grinder di Pokeropoly raccoglie un consenso che parla più di qualità che di quantità.

Se le aspettative di superare quota 100 iscritti è stata disattesa, però, si può parlare di assoluto successo a livello di qualità del field che ha raccolto le adesioni di molti dei migliori interpreti del panorama italiano con le presenze di Rocco Palumbo, ieri terzo in chip nel Day 1, Sergio Castelluccio, Gianluca Trebbi, Enrico Mosca, Matteo Fratello, Alessandro Minasi e molti altri interpreti di spessore tra cui gli eliminati Alessandro Fasolis e Alessandro Sarro.

Ad alcuni di questi protagonisti abbiamo chiesto un commento sull’evento.

Per Gianluca Trebbi il torneo non si presenta come se lo sarebbe aspettato: “A prescindere dal fatto che pensavo di trovare almeno una trentina di giocatori in più, se devo esprimere un giudizio sul livello di gioco credo di aver trovato finora un terreno morbido. Ci sono sicuramente dei rivali noti di tutto rispetto e di prima qualità, ma in generale finora i miei tavoli sono stati abbastanza facili“.

Gli fa eco contrario Enrico Mosca che sintetizza così: “Onestamente il buy-in da 1.100€ è impegnativo per alcuni e quindi mi aspettavo un centinaio di giocatori, soglia che è stata quasi raggiunta. A livello qualitativo, poi, bisogna complimentarsi perchè il field è davvero importante con nomi di primo piano e un livello di gioco, a mio avviso, nettamente sopra la media rispetto ad altri eventi“.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Anche Rocco Palumbo esprime un giudizio positivo, anche se non nasconde un pizzico di dipiacere per la quantità di adesioni: “Inutile raccontarsela. Il numero di partecipanti perfetto sarebbe stato di 130 players, tuttavia questo buy-in e questa struttura fanno ritornare indietro nel tempo ai primi eventi in Italia. Il field è di estrema qualità dunque impegnativo perchè essendo in un numero ristretto di partecipanti, non vengono a mancare gli scontri al tavolo tra big anche in fasi centrali dell’evento. Tuttavia  le skill con questa struttura, vengono tutelate e rimane un ottimo punto di partenza per ritornare a queste formule. Credo che sia ottimale giocare eventi dove il prize pool rimane interessante e il field si attesta attorno ai 150 giocatori, rispecchiando i numeri dei principali High Roller internazionali“.

Infine Paolo Petrucci chiosa: “A livello qualitativo mi aspettavo molti pù regular dell’online, ma credo che qualcuno sia rimasto a casa temendo proprio l’eccessivo field difficile. Invece, probabilmente, si ricrederanno la prossima volta e parteciperanno, perchè il livello non è così elevato, ci sono molti qualificati non così esperti. Per il resto i numeri sono buoni per questo buy-in e la struttura è decisamente perfetta!”.

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari