Tuesday, Nov. 19, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 14 Apr 2014

|

 

IPT Sanremo Day3 – Miniucchi chipleader al final table

IPT Sanremo Day3 – Miniucchi chipleader al final table

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

Una giornata particolarmente interessante quella del Day3 dell’Italian Poker Tour di Sanremo. Iniziata con passo incessante e terminata, seppur con ritmo meno cadenzato, offrendo buon gioco e quel pizzico d’adrenalina che nel poker non manca mai. Per tutti i livelli di oggi, un minimo comune denominatore: Marcello Miniucchi — primo nel count a quota 4.540.000 chip. Un rullo compressore che non molla la testa del chipcount nemmeno per un minuto, segno che nel Texas Hold’em il connubio tra bravura e fortuna è il più delle volte inesorabile. Ma andiamo con ordine.

La giornata iniziava con 77 giocatori ancora in gara, con lo scoglio della bolla già abbondantemente superato durante la giornata di gioco precedente. Sarà forse per questo che, un filed per nulla spaventato di giocarsela, si decima già nei primissimi livelli di giornata. Evgenii Starikov, russo, è il primo ad abbandonare la gara; Fabrizio Piva, Alessandro Sallustio e Alevander Dovzhenko lo seguono a ruota. Non sono, ovviamente, i soli eliminati: nella giornata odierna il field perde anche Andrea Dato, Antonio Bernaudo — eliminato in blind war con donna due contro asso e jack dell’avversario — Hui Chen, prima fra le fanciulle di tappa. Fuori anche Massimo Mosele e uno sfortunato Riccardo Lacchinelli il quale, cercando il resteal su un LAG straniero, incappa coppia di kappa di Fabio Scepi. La lista degli out si conclude con Franco Berlingieri, bolla del tavolo finale a nove giocatori. Il gioco prosegue poi per un ulteriore livello da sessanta minuti senza tuttavia trovare il nono classificato. Il gioco riprenderà dunque con ancora nove player in gara.

Venendo alle buone notizie, da incorniciare la giornata di Marcello Miniucchi. Sbaglia poco, se non nulla ed è un vero spauracchio per gli avversari. Grazie al suo stack ultra-deep può permettersi di entrare in molti piatti e, il più delle volte, hitta bene. Gli tengono testa soltanto Alessandro De Fenza — particolarmente positivo il suo fine giornata — e un immortale Fabio Scepi che, tra alti e bassi accarezza sia il fondo sia le vette del chipcount. Chiuderà in terza posizione, mettendo da parte 2 milioni e 750 mila chip. Tra gli azzurri della Top10 troviamo anche Alessandro Longobardi, bravo a gestire lo stack approfittando di tutte le possibilità concessegli dai duri tavoli nei quali ha giocato quest’oggi.

Ora, agli otto ancora in gara, non resta che rilassarsi in vista del tavolo finale che, oltre alla sempre ambita picca IPT, metterà in palio una prima moneta da ben €137.100, una buonuscita più che ghiotta in vista dell’European Poker Tour — in partenza proprio in concomitanza del final table IPT — e di una possibile quanto clamorosa doppietta.

CHIPCOUNT FINAL TABLE
1. MARCELLO MINIUCCHI 4.540.000
2. ALESSANDRO DE FENZA 3.855.000
3. FABIO SCEPI 2.750.000
4. NICCOLO CECCARELLI 2.260.000
5. ALESSANDRO LONGOBARDI 2.200.000
6. ADEL KABBANI 2.020.000
7. JAE KYUNG SIM 1.980.000
8. ALEXANDER NORDEN 1.955.000
9. ALESSANDRO BORSA 820.000

PRIZEPOOL FINAL TABLE
1 €137,100
2 €88,600
3 €57,500
4 €43,200
5 €32,900
6 €24,200
7 €18,300
8 €13,000
9 €10,126

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari