Friday, Dec. 9, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 21 Giu 2014

|

 

Jacob Schindler punta il braccialetto, Davidi Kitai comanda nel Six-Handed Omaha

Jacob Schindler punta il braccialetto, Davidi Kitai comanda nel Six-Handed Omaha

Area

Vuoi approfondire?

L’evento 39 di queste WSOP, il No-Limit Hold’em da $3,000, non ha ancora un vincitore. Il day 3, che sarebbe stato il giorno conclusivo, non è bastato a decretare chi si porterà a casa il braccialetto e la prima moneta da $548,460.

Dopo circa 17 ore intense di gioco, si è deciso di rimandare i 3 players rimasti al day 4 che starterà intorno alle 23 (ora italiana).  Il day 3 era invece cominciato con 26 giocatori e l’indiscussa chiplead dello statunitense Jacob Schindler che ha letteralmente dominato quest’ultima fase del torneo e riprenderà questa notte ancora in testa al chipcount con 3.860.000.

 

 

Il tavolo finale da 9 s’è composto dopo quattro livelli di gioco e le fasi iniziali hanno visto una serie di eliminazioni veloci. Andrew Becker e Takashi Yagura sono stati i primi, poi è toccato a Layne Flack che ha visto infrangersi il sogno di vincere il suo 7° braccialetto quando il suo A 9 s’è scontrato con l’A K di Jaconetti. Nam Le che aveva cominciato il day da supershort con appena 30.000 chips, dopo un’incredibile rimonta, ormai diremmo alla ‘Mustacchione’, si ferma in posizione. 5° e 4° posto, poi, rispettivamente per Ryan Laplante e Ryan Olisar.
Il chipcount finale:

Screenshot 2014-06-21 12.27.58

Concluso da poco anche il day 1 dell’evento 42, il Six-Handed Pot-Limit Omaha da $5,000, che ha registrato un field di 452 players, ai tavoli per una prima moneta di $541,747.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Chipleader dei 96 left, manco a dirlo, il belga Davidi Kitai che insegue il suo quarto braccialetto in carriera dopo aver vinto il terzo, solo un paio di settimane fa. Kitai dopo un ottimo torneo ha trasformato le chips iniziali (15.000) in 308.300, staccando di molto Brandon Crawford, dietro di lui con 202.900 chips e Kory Kilpatrick, anche lui già braccialettato qualche settimana fa.

 

 

Ancora dentro nomi come Brian Rast (147.900), Michael Mizrachi (119.200), Scotty Nguyen (108.500), David “Bakes” Baker (108.200), Phil Galfond (72.100), JC Tran (66.000), Jason Mercier (62.900), Calvin Anderson (48.900) e Sorel Mizzi (44.300).

Alle 21 (ora italiana) riprenderà il day 2 con i 96 giocatori rimasti che si schiereranno così nel chipcount:

Screenshot 2014-06-21 12.36.41

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari